TOP-MENU

fidc grosseto

A GROSSETO LA FEDERCACCIA PREMIA I SUOI CAMPIONI

Sabato 24 Giugno u.s. nel Parco della Maremma ad Alberese la Federazione Italiana della Caccia premia i vincitori della 15° Coppa Italia su cinghiale, manifestazione che raggruppa i migliori conduttori di  cani segugi provenienti da tutta Italia.  La cornice del parco della Maremma ha fatto da sfondo ad una giornata dove i cinofili e i loro cani si sono dati appuntamento, non solo per ritirare i premi guadagnati con amore e professionalità, ma per incontrarsi e fare il punto della situazione attuale della cinofilia e delle problematica  ad essa collegate. L’atmosfera tutta maremmana, piena di spunti e ricordi di caccia, di giornate trascorse nella macchia con tanta voglia di vita, ha contribuito a rendere piacevole e familiare la manifestazione.  Ha fatto da padrone il segugio maremmano, che con grinta e regalità si è fatto valere sia in coppia che in singolo, confermando le grandi doti di ausiliario nella caccia al cinghiale e nelle prove cinofile collegate al selvatico stesso. Dopo i ringraziamenti di rito, il sig. Poli Luciano responsabile dei giudici federali della Provincia di Grosseto, ha ricordato le fasi salienti delle finali, mettendo in evidenza la professionalità e la serietà del corpo giudicante, impiegato per la manifestazione della Coppa Italia e per tutte le prove del circuito Federale, ringraziando gli organizzatori e i giudici.

Le premiazioni sono iniziate con la consegna dei premi per le prove in singolo, dove è stato giudicato vincitore il Sig. Cenci Rinaldo di Livorno con il cane Amadeus Segugio Maremmano, secondo il sig. Nocentini Giuliano con il cane Teo segugio maremmano e terzo il sig. Campanelli Giuseppe con il cane Tabacco segugio maremmano.

Nella categoria coppie è stato giudicato vincitore il Sig. Arrighi Eugenio di Crotone con una coppia di Segugi del Giura, secondo classificato il sig. Scanu Salvatore e terzo classificato il sig. Raffaele Antonio entrambi con una coppia di Segugi Maremmani.

Durante la manifestazione, la sezione Provinciale di Federcaccia Grosseto, ha premiato anche i vincitori del Trofeo Niccolini, giunto alla sua 45° edizione,  dove gli appassionati cinofili e cinghialai maremmani si sono cimentati in una chermes tutta maremmana, raggiungendo anche per il 2017 livelli di vera eccellenza e di grande professionalità, vedendo impegnati i concorrenti che si sono qualificati per le finali, scontrarsi in territorio libero con riconoscimento ENCI, dove è risultando vincitore del trofeo il Sig. Cittadini Renzo di Grosseto con Grinta segugio maremmano , secondo classificato il Sig. Crisostomi Sandro. La comitiva composta da oltre 70 persone si è poi trasferita nella sala pranzo, dove lo chef dell’agriturismo ha allietato tutti con prodotti tipici maremmani, dando il giusto ristoro ai partecipanti.

Il Presidente Provinciale
Luciano Monaci

Giudici 1° trofeo Niccolini Primi qualificati singoli e coppie provinciale

, , ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.