TOP-MENU

CACCIA CINGHIALE: L’ATC MS 13 RICHIAMA ALLA SICUREZZA E AL RISPETTO DELLE AREE ASSEGNATE

CACCIA CINGHIALE: L’ATC MS 13 RICHIAMA ALLA SICUREZZA E AL RISPETTO DELLE AREE ASSEGNATE

Come riceviamo così pubblichiamo il comunicato dell’Atc Ms13, relativo alla seconda giornata di apertura della caccia al cinghiale nella Provincia di Massa Carrara.

Caccia al cinghiale in sicurezza, indossando abbigliamento ad alta visibilità, e nel rispetto tra aree vocate (squadre) e aree non vocate (anche cacciatori singoli). È l’invito rivolto dal Comitato di Gestione dell’Ambito territoriale di caccia 13 della Provincia di Massa Carrara a tutti gli appassionati con l’augurio che si tratti di una stagione venatoria “prudente e nel rispetto delle regole; regole – spiega Valerio Poi, presidente Atc 13 Ms – che permettono la caccia in sicurezza e evitano inutili rischi ed incidenti”.
Partita in anticipo con due “battute” il 23 settembre e il prossimo giovedì 30 settembre sia in aree vocate e non vocate – come richiesto per altro lo scorso anno dal Comitato di gestione dell’Atc 13 – rispetto alla tradizione per contenere il fenomeno del sovraffollamento di una specie ritenuta dannosa per l’ambiente e per l’agricoltura, “la stagione dei cinghiali rappresenta un momento importante anche per la tutela del paesaggio e del patrimonio agricolo; la nostra azione – ricorda Poi – mira anche ad evitare, in futuro, danni a coltivazioni e alle produzioni agricole più volte sollecitati dalle organizzazioni. Da qui il nostro invito al rispetto delle prescrizioni e della buona condotta”. Cresciuta negli anni l’attività dei cacciatori, anche in base alla nuova legge regionale che predispone, in caso di emergenza, battute fuori stagione, destinate a diventare strategiche. A dimostrarlo sono anche i dati sulle battute. Abbattuti, secondo i dati raccolti dall’Atc13 – nel corso la scorsa stagione venatoria 3250 capi nei comuni tra zone vocate alle squadre e non vocate, e in forma singola. Erano stati 3286 nel 2008, mentre nel 2007 circa 2300 e nel 2006 poco meno di 2500. I comuni a maggiore densità sono quelli della Lunigiana, in particolare Pontremoli (486 capi nel 2009) e Fivizzano (467) seguiti da Fosdinovo (327), Mulazzo (341), e Aulla e Tresana (246). “Solo” 26 i cinghiali abbattuti a Massa, e 47 a Carrara (vedi tabella dettagliata su www.atcms13.it). “Un fenomeno che i cacciatori contribuiranno – conclude Poi – a limitare con correttezza degli interventi e serietà”.
Per informazioni, aggiornamenti e modulistica potete contattare il sito www.atcms13.it , Ambito Territoriale di Caccia Ms 13, Largo Bonfigli n. 3/5 – Aulla 54011 (MS) – Telefono e fax: 0187.422009 – www.atcms13.it – segreteria@atcms13.it

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.