TOP-MENU

La sala gremita

CORNO DI ROSAZZO (UD). CACCIATORI E VITICOLTORI PER LA SOLIDARIETÀ

Nella cornice di Villa Nachini Cabassi a Corno di Rosazzo, in provincia di Udine, grazie all’impegno e allo stimolo del direttore della locale riserva di caccia Carlo Vescul e dei suoi collaboratori, cacciatori e viticultori hanno organizzato una cena, denominata Cena della Beccaccia, con una ampia partecipazione di appassionati e di buongustai, che hanno potuto unire il piacere della tavola di selvaggina e del buon vino con l’impegno sociale e la beneficenza. Il ricavato della cena è stato infatti devoluto a favore dell’Aisla per la ricerca contro la Sla e Luca Onlus. Una bella iniziativa che si ripete nel tempo e che negli anni ha consentito di devolvere in beneficenza la bella cifra di 50 mila Euro.

La cena è stata curata e resa veramente particolare da piatti di selvaggina preparati per l’occasione dallo chef stellato Daniele Cortiula accostati ai vini presentati dal maestro sommelier Renato Colautti, entrambi soci della Federazione Italiana della Caccia, che hanno messo gratuitamente il loro tempo e professionalità per supportare una causa così importante.

Le strette di mano Foto di gruppo

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.