TOP-MENU

20160908c

FIDC AREZZO. A CAPOCONTRO PREMIATI I CAMPIONI SU CINGHIALE 2016

Alla presenza del Presidente Federcaccia Toscana Moreno Periccioli, del Presidente provinciale di Arezzo Domenico Coradeschi, del Sindaco di Civitella Ginetta Menchetti, del rappresentante FIdC in Atc Arezzo Piergiuseppe Migliorini e altre importanti rappresentanze aretine, si sono svolte nella splendida cornice della tenuta di Capocontro le premiazioni della stagione agonistica svolta nella ZAC Lecci Alti nel 2016. Veramente degno di nota il numero di cani da cinghiale che si sono avvicendati nei terreni della zac nei 7 mesi delle prove: ben 1080!

Portando il suo saluto, il presidente regionale ha ribadito la necessità per la gestione del cinghiale in Toscana degli interventi delle squadre di caccia in braccata, sottolineando l’importanza dei cani impiegati, senza i quali sarà difficile contenere il numero crescente della specie con le conseguenti criticità.

In occasione della premiazione, come di consueto, Domenico Coradeschi ha consegnato un assegno di circa 2000 euro raccolti fra i cacciatori aretini in favore del reparto di Neonatalità dell’ospedale di Arezzo. La donazione è stata consegnata al Professor D’Ascola e alla Dottoressa Farsetti del reparto ospedaliero e al Presidente del Comitato Neonatalità Roberto Giusti.

Ma veniamo ai premiati.

Mauro Bergamaschi, asso pigliatutto tra i canai aretini conduttori di mute, porta a casa i Trofei di Campione Provinciale sia con la muta A che con quella di B nella Coppa Italia e nella Fidasc.

Giuliano Nocentini con Brando e Teo, segugi maremmani, conquista i titoli di Campione Provinciale per la categoria singoli in Coppa Italia e FIdasc “A”.

Gilberto Fragai col segugio Pistone è Campione Provinciale categoria singoli B della Fidasc.

Bruno Bigiarini con la sua coppia di gascogne, Asso e Bufalo, è Campione Provinciale Coppa Italia.

Ricchissimi i premi offerti dagli sponsor della manifestazione: Angelo Dal Porto della Canicom, Doriano Vannuccini della Mistermix e Mirko Paoletti dell’Armeria Paoletti.

Riconoscimenti per l’impegno profuso alla buona riuscita della manifestazione sono stati consegnati a Gianluca Brachetti, Mauro Cetoloni, Giovanni Giusti, Giuseppe Migliorini, Silvia Mafucci, Santino Dini, Luigi Falco e Antonio Maurizi.

 

Queste le classifiche del Trofeo Città di Arezzo:

 

Categoria Singolo

1 Raffaele Pecchioli con il segugio maremmano Bastardo

2 Sauriano Rocchi con l’ariegeois Cocco

3 David Butini con il segugio italiano a pelo forte Candido

4 Leonardo Cenci con il segugio maremmano Varenne

5 Piero Lotti con il segugio maremmano Boss

5 Gioacchino De Sanctis con il segugio maremmano Sultano

 

Categoria Coppia

1 Lilli Costella – Adriano Solari con i segugi maremmani Cocò e Lilly

2 Gilberto Fragai con i segugi serbi Moro e Nera

3 Salvatore Scanu con i segugi maremmani Violetta e Margot

4 Ivo Bianconi con i segugi maremmani Mary e Romina

4 Elena e Giuseppe Di Loreto con i briquet griffon vendeen Ambra e Athos

4 Azzurra e Riccardo Posati con i ariegeois Tobia e Fuente

 

Categoria Mute

1 Amos Brufani con la muta di anglo-français Tuono, Moro, Giotto, Barone, Tito, Nord

2 Alessio Alcidi e Luigi Sensini con la muta di ariegeois Asia, Luna, Vulcano, Zac, Pato, Duca

3 Barbara Marniga con la muta di griffon nivernais Josefa, Cora, Jolie, Cassiopea, Gildo, Iaia

4 Mauro Bergamaschi con la muta di segugi maremmani Nerone, Brigo, Nerina, Brambilla, Paco, Belva

5 Giuliano Nocentini Giuliano con la muta di ariegeois Miss, Diana, Alba, Arno, Ali, Otto

6 Maurizio Primavera con la muta di ariegeois Sam, Pepe, Axel, Ciccio, Alex, Apollo

 

20160908c

, , , ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.