TOP-MENU

1° CAMPIONATO CCT TERRIER E BASSOTTI

1° CAMPIONATO CCT TERRIER E BASSOTTI

Il mondo venatorio dei terrier e dei bassotti fiorisce in tutta Europa, mentre in Italia purtroppo è ancora fin troppo marginale. Incredibile come invece ausiliari di così piccola taglia, frugali ed inossidabili siano invece utili in diversi tipi di caccia da quella alla selvaggina da pelo tutta, (dal cinghiale alla volpe sopra terra ed in tana, alla traccia di sangue per il recupero dei feriti, fino alla lepre) e soprattutto per i terrier, anche per la selvaggina da penna (tra le prove riconosciute infatti il riporto dall’acqua del selvatico abbattuto, ma si possono tranquillamente utilizzare anche per la cerca a mo’ di springer).

L’idea della CCT (Federcaccia Toscana, ANUUMigratoristi e ARCT) è stata quella di far avvicinare coloro che possiedono questi ausiliari per compagnia al mondo della gestione venatoria, e premiare invece con un riconoscimento cinofilo coloro che li utilizzano per l’attività venatoria. Da sempre ISPRA vede come unico metodo certo per il minor disturbo della selvaggina l’utilizzo di cani a gamba corta per i contenimenti, sottolineando soprattutto quelli alla volpe, dove appunto l’unico ausiliare auspicabile sarebbe proprio quello che lavora selettivamente in tana.

Le giornate in effetti sono state veramente partecipate, oltre 40 corse in tana artificiale giudicate dall’esperto giudice A. Tatini nell’AAC Poggio Capponi (Comune di Montespertoli), e Ogliastro nella AAC Poggi Alti (Comune di Capalbio) con svariati CAC rilasciati, abbinati a diverse uova di Pasqua nella prima data della competizione, e salsicce e salami nella seconda.

Tanti i cani forti, sia nei bassotti che nei terriers, i quali hanno tenuto elevato il livello della competizione appassionando i presenti.

Sono stati assegnati i trofei di Campione Federale CCT, e premiati i secondi e terzi classificati alle seguenti categorie, su Tana A, Spinta e prova su coniglio (esclusivamente per bassotti nani): Bassotto Standard, Bassotto Nano, Deutscher Jagdterrier, Parson Russell Terrier, Jack Russell Terrier.

Nei Bassotti standard il proprietario e conduttore dell’allevamento “Dalle Terre D’Argine”, Costantino Martinelli fa manbassa e conquista tutte e tre le posizioni, nonostante l’ottima preparazione dei soggetti presenti;

Nei bassotti nani vince Udo dell’Impero di Rocco Tango ed al secondo posto Small della Casa degli Orsi Carlo Stefanori;

Negli Jagdterrier la sfida è davvero avvincente, conquista le prime posizioni Guido Lapi con Ega Djvce Srce al primo posto a 38 punti, ed a pari merito 2 e 3 posto con 35 punti Kobra Aus Krekemburg e Donatela Von House Panickankill. Meritano menzione anche Dahlia Nera del Re di Macchia di Guido Donnini 4 in catalogo a 34 punti e Briseide del Re di Macchia di Gabriele Stagi a 5  a 32 (quest’ultima gareggiava in classe libera mentre le altre in campioni).

Primo posto nei Parson Russell Terrier ad Omelette di Sopravento di Gabriele Stagi ed al secondo posto Apple Stone Lamù di Guido Donnini.

Nei Jack Russell il primo posto va a Classic Corsaro Diamante Violetta Jack di Pasqui Giulio, ed il secondo posto a Smilla di Maria Teresa Basso.

Vista la riuscita del campionato si prevede prossimamente di ripetere l’evento auspicando ancora più partecipazione da parte degli appassionati delle razze. Occorre anche evidenziare l’importanza del tessuto sociale delle gare, e come sia stato possibile associare attraverso le tessere amiche persone estranee al mondo venatorio legate al mondo della cinofilia.

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.