TOP-MENU

scuadra liguria

52° CAMPIONATO ITALIANO SANT´UBERTO A SQUADRE: LIGURIA REGINA

Si è corsa questo fine settimana la 52ª Finale Campionato Italiano S Uberto svolta nel territorio di Castiglione Messer Marino (Chieti).

A salire sul gradino più alto la squadra della Liguria, i cui componenti si potranno cucire sul gilet lo scudetto tricolore di Campioni Italiani S.Uberto a Squadre. Complimenti dunque ad Alessandro Brizzi, Stefano Bonelli e Giacomo Ghirardo, che hanno totalizzato 195 punti. Al secondo posto con 169 punti l’Emilia Romagna, con la squadra composta da Patrizio Calli, Giuseppe Ferraro e Marco Giorgi. Sul terzo gradino del podio la squadra del Friuli Venezia Giulia, che ha totalizzato 164 punti con Paolo Sdrigotti, Carlo Diplotti e Arno Urli, oltre alla riserva Giovanni Pizzolini.

Federcaccia Nazionale, oltre a congratularsi con i neo campioni, rivolge un ringraziamento a tutti quelli che si sono impegnati per rendere possibile fra mille difficoltà lo svolgimento di questa bellissima manifestazione: organizzatori, giudici, concorrenti…

Dall’Abruzzo, giunge un grazie particolare per la riuscita di questo Campionato a Rocco D’Arcangelo, Mario Pompilio, Leo Papponetti, Lucio Di Stefano, Mattia Cappelli, Matteo Di Ghionno, al presidente provinciale di Chieti Dante Di Credico e al vice presidente di Chieti Lorenzo Montebello, oltre a Aldo Pompetti, Luigi Chiappetta, Fabrizio Muccioli e Mimmo Colucci della Commissione sportiva nazionale.

Presenti alla premiazione il presidente regionale Ermano Morelli e il vice presidente regionale Domenico Capuzzi.

Una nota di merito per le nostre cacciatrici del Coordinamento, presenti a Chieti a supporto dell’organizzazione logistica, dei Giudici federali, come concorrenti o… a sostenere alcune squadre regionali finaliste!

Ancora una volta sono trascorse due belle giornate all’insegna della cinofilia, della caccia, dell’amicizia e della voglia di stare insieme, ancora più forte quest’anno dopo le restrizioni ai movimenti e alle attività che tutti noi abbiamo dovuto affrontare. Un momento di sincera commozione ha attraversato tutti i presenti, che hanno onorato con un minuto di silenzio la memoria dei deceduti a causa del corona virus.

,