TOP-MENU

enci

ACCORDO ENCI – REGIONE LAZIO

E’ stato ufficialmente presentato a Roma, presso la sala convegni dell’hotel dei Congressi, l’accordo tra ENCI e REGIONE LAZIO, con oggetto la “collaborazione nella specializzazione ed impiego di unità cinofile in ambito faunistico-venatorio e la valorizzazione delle attività cinotecniche”.

Il contenuto dell’accordo ricalca quello già condiviso da molte altre Regioni, e si inserisce nel lavoro capillare di ENCI di coordinamento con le Istituzioni, per tutte quelle attività che prevedono l’impiego delle unità cinofile specializzate nei molteplici contesti del settore faunistico ed ambientale.

Sono intervenuti alla presentazione l’Onorevole Enrica Onorati, Assessore all’Agricoltura, Promozione della filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Michela Di Biase, componente VII Commissione Sanità, Politiche Sociali, Integrazione Sociosanitaria, Welfare, Mauro Lasagna, Direttore Regionale Agricoltura, Promozione della filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Dino Muto, Presidente ENCI, Gianluca Di Giannantonio, Consigliere ENCI, Serena Donnini, progetti sperimentali ENCI.

Nell’aprire l’incontro l’Onorevole Onorati ha sottolineato il valore della reciprocità di intenti tra giunta e consiglio, che ha potuto portare a questa intesa con ENCI, a sancire una sinergia tra enti ed istituzioni al servizio del territorio.

“Nel Lazio c’è un punto di caduta importante nel pensare alla tecnica cinofila a supporto del territorio. C’è una pluralità di azioni che possiamo pensare assieme in un periodo molto forte di sollecitazioni nel mondo venatorio”, ha sottolineato l’onorevole Onorati, prima di passare la parola a Michela Di Biase, ringraziandola per avere anch’essa fortemente creduto in questo Protocollo di collaborazione.

Con il suo importante ruolo alle Politiche Sociali la Consigliera Di Biase ha intravisto in questa collaborazione una grande opportunità di sviluppo per la Regione Lazio.

Che queste siano sinergie positive per il territorio lo ha ribadito anche il Direttore Regionale Agricoltura, promozione della filiera e della Cultura del Cibo, Caccia e pesca Mauro Lasagna, che ha riaffermato pubblicamente il suo impegno in prima linea per tutte le progettualità che si andranno a sviluppare.

Anche le parole del Presidente ENCI Dino Muto sono state caratterizzate dall’entusiasmo degli interlocutori che lo avevano preceduto.  In una saletta che ha visto presenti tutti i rappresentanti dei Gruppi Cinofili del Lazio, Dino Muto ha ribadito come proprio questa Regione rappresenti un territorio dove la cinofilia è particolarmente attiva e protagonista. “I percorsi che ENCI ha fatto in questi anni, e cha hanno sia fini scientifici che di tutela degli ambienti naturali e valorizzazione del nostro patrimonio zootecnico, non potranno che trovare uno slancio ulteriore e prezioso in questa Regione”.

Gianluca Di Giannantonio e Serena Donnini hanno chiuso gli interventi illustrando nel dettaglio sia gli ambiti di sviluppo del Protocollo che le attività sperimentali ENCI ed i Progetti Pilota nei contesti faunistico ambientali ed in quelli sociali.

L’appuntamento è a brevissimo, sul territorio, per tutte le attività che grazie a questa neonata sinergia potranno crescere e svilupparsi.

, ,