TOP-MENU

ARGA TOSCANA: A SAN MINIATO SI È PARLATO DI NUOVE FRONTIERE DI COMUNICAZIONE

ARGA TOSCANA: A SAN MINIATO SI È PARLATO DI NUOVE FRONTIERE DI COMUNICAZIONE

Chiuso l’appuntamento innovativo sulle nuove forme di comunicazione coordinato da Arga Toscana, gruppo di specializzazione agroalimentare legata alla FNSI e AST, in occasione della 43° Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco, nel quale giornalisti di categoria e food blogger si sono confrontati sulle nuove frontiere del cibo che passano dal web e le nuove piattaforme digitali. “L’informazione offerta dai blogger è importante” ha spiegato Simona Cherubini, fiorentina e una delle delle blogger di punta di questo settore e che si rivolge a un pubblico straniero moltilingue, “occorre insegnare bene che il prodotto italiano non può essere alterato o imitato”. Ha aggiunto NIcola Novelli direttore del giornale on line Nove da Firenze:”Dobbiamo adeguarci all’evoluzione tecnologica in atto compresa la dirompente rivoluzione della connettività mobile tra cui Google, Facebook e altri. Successivi gli altri interventi  di giornalisti tra cui Silvana Grippi (deapress.it), Roberta Capanni con il suo sito, Chiara Tommasoli,

Emilio Bonavita, presidente dell’Arga Emilia Romagna, e altre blogger presenti in sala del municipio che ha accolto in questo educational oltre 60 esperti della comunicazione, salutati dall’inizio dal sindaco Vittorio Gabbanini. Le conclusioni sono state fornite dal Alessandro Maresca (Sole24ore) e componente dell’Arga Emilia Romagna, e infine da Franco Polidori presidente Arga Toscana e Fabrizio Mandorlini segretario regionale di categoria. Resa nota anche la lettera Paolo Ciampi presidente dell’Assostampa Toscana.

L’intera delegazione ha visitato la Mostra del Cigoli e gli angoli nascosti di San Miniato Città e la Mostra Mercato. La chiusura per tutti alla Sala Congressi dell’Hotel San Miniato, dove il prezioso tubero, il tartufo bianco, è stato assaggiato in più versioni.

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.