TOP-MENU

ARTICOLO 43: ALCUNE OPINIONI DALLA DIRIGENZA FEDERCACCIA

ARTICOLO 43: ALCUNE OPINIONI DALLA DIRIGENZA FEDERCACCIA

Mercoledì 21 aprile, giornata dell’approvazione dell’Art.43 alla Camera, abbiamo raccolto le opinioni a caldo del presidente nazionale Federcaccia, Gianluca Dall’Olio, del vicepresidente, Lorenzo Carnacina, e del consigliere nazionale, Massimo Buconi. L’emendamento che è passato alla Camera – ha dichiarato il presidente nazionale Gianluca Dall’Olio – non ci soddisfa nel modo più assoluto. Qui la mediazione è assolutamente politica e inaccettabile: poco soddisfacente per gli interessi dei cacciatori, questo è fuor diu dubbio”. “Che si parli di questi argomenti è già un fatto estremamente positivo – ha osservato Lorenzo Carnacina – ma non possiamo dire altrettanto di quello che accaduto, perché si è fatto un caso politico di una normativa di recepimento a una direttiva comunitaria che non aveva niente a che fare con la confusione che è stata creata attorno a questo argomento. Abbiamo perso un’occasione per mettere ordine in questa materia”. “Di fatto – ha commentato in merito all’emendamento approvato il consigliere nazionale Massimo Buconi – non sembra un testo di soddisfazione, in quanto non ha recepito lo spirito della direttiva comunitaria 79/409, che non fissa una data d’inizio e fine della stagione venatoria ma la lega al ciclo biologico delle specie selvatiche, così come dovrebbe essere accertato e studiato da istituti di ricerca appropriati e indipendenti”.

, , , ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.