TOP-MENU

ASSEMBLEA GENERALE COLDIRETTI: RILANCIO IN TEMPI DI CRISI

ASSEMBLEA GENERALE COLDIRETTI: RILANCIO IN TEMPI DI CRISI

Pubblichiamo il resoconto dell’assemblea generale Coldiretti tratto dal sito www.federcaccia.org:
Si è svolta il 2 luglio, a Roma l’annuale Assemblea Nazionale di Coldiretti, la maggiore associazione agricola italiana, che ha visto riunirsi centinaia di agricoltori alla presenza delle Istituzioni e delle maggiori autorità del nostro Paese.
Erano infatti presenti tra gli altri il Ministro dell’economia, del lavoro e dell’agricoltura, alte cariche delle Forze dell’Ordine, autorità ecclesiastiche e esponenti rappresentativi delle Associazioni di settore e dei consumatori.
Molti e di grande importanza gli argomenti affrontati negli interventi, tutti volti alla comune volontà di rilanciare il ruolo dell’agricoltura italiana penalizzata dalla crisi economica di questi anni.
L’obiettivo, lanciato già un anno fa e ribadito con forza dal Presidente di Coldiretti Sergio Marini è quello di una filiera tutta italiana che garantisca l’identità dei prodotti, attraverso strategie che sostengano una agricoltura improntata alla biodiversità, alla trasparenza e all’etica della produzione.
Durante l’assemblea, è stato più volte ribadito e condiviso il concetto della responsabilità, che deve improntare tutti i progetti futuri, e quello della valorizzazione del paesaggio e del territorio come elemento fondamentale capace di garantire la qualità e l’unicità dei nostri prodotti.
Ospite dell’assemblea anche il Presidente di Fidc Gian Luca Dall’Olio.
“Federcaccia – ha dichiarato il Presidente nazionale – da sempre ha dimostrato sensibilità e attenzione ai problemi legati al mondo rurale,condividendo quei valori legati al territorio, elemento fondamentale e da tutelare nel nostro Paese.
Oggi ancor di più – ha continuato Dall’Olio – il concetto di caccia sostenibile non può prescindere dalla considerazione delle problematiche che riguardano il mondo agricolo e per questo Federcaccia crede, come ribadito anche a livello europeo, che l’attività venatoria debba continuare a porre attenzione alle istanze e alle dinamiche che coinvolgono il mondo rurale cercando di intraprendere interventi di gestione del territorio e della fauna in una ottica di stretta collaborazione e di valorizzazione del mondo agricolo e dei suoi legittimi interessi”.
Da www.federcaccia.org

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.