TOP-MENU

pallini_piombo_munizioni

CACCIA, PRESSIONI POLITICHE PER IL DIVIETO DEL PIOMBO: SCATTA L’INTERROGAZIONE RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Venti di guerra in Europa sul divieto dell’utilizzo del piombo nell’attività di caccia, a seguito delle pressioni esercitate dalla Commissione europea nei confronti dei componenti del comitato tecnico NADEG. Tramite una richiesta scritta, infatti, la Commissione ha chiesto loro di indirizzare i rappresentanti dei propri paesi membri del comitato REACH al voto positivo del Regolamento sul bando del piombo nelle munizioni. I rappresentanti devono pronunciarsi a giugno.

Un’azione che ha suscitato forti reazioni da parte di molti parlamentari vicini al mondo venatorio. Tra questi, l’eurodeputato italiano della Lega Massimo Casanova che ha deciso di sottoscrivere, congiuntamente al collega vicepresidente dell’Intergruppo Caccia e Biodiversità, Marco Dreosto, un’interrogazione ad hoc sull’argomento, indirizzata alla stessa Commissione. “Chiediamo chiarimenti in merito a questo comportamento che sembra palesemente violare il diritto e le procedure standard dell’UE – lamenta Casanova-. La Commissione, inoltre, dovrà spiegarci cosa intende fare per riparare a questo cattivo esempio di mala amministrazione; nel frattempo le staremo col fiato sul collo per ogni questione inerente la caccia, visto che abbiamo ormai capito benissimo da quale parte propendono le decisioni in materia” ha concluso l’europarlamentare.

,