TOP-MENU

CCT Confederazione Cacciatori Toscani Logo

CCT: CERTEZZE PER LA CACCIA; BENE IL CALENDARIO, SUBITO LA NUOVA LEGGE REGIONALE!

Quest’oggi importante riunione in videoconferenza incentrata sul testo del nuovo Calendario Venatorio Regionale 2020/21.L’incontro venuto a seguito delle proposte avanzate alcuni giorni fa dalle varie componenti, ha prodotto un definitivo passo in avanti, sui principali aspetti e sulle scelte che la Giunta Regionale porterà in attuazione nei prossimi giorni.

La necessità di bruciare le tappe per giungere ad una rapida approvazione del nuovo Calendario Venatorio, rimane l’obiettivo centrale su cui da settimane ci stiamo battendo. Occorre infatti dare un segnale forte e chiaro ai cacciatori toscani, sulla certezza di poter ritornare presto a godere della passione che gli anima e impegnarsi sul fronte della gestione faunistica ed ambientale.
I recenti provvedimenti dei giorni scorsi (estensione delle attività di controllo in art 37 e selezione) sono da considerare un punto di partenza di una ripresa di prospettiva e di certezza per il futuro della stagione venatoria.

L’incontro di oggi, ha prodotto un risultato soddisfacente sul fronte dei contenuti del nuovo calendario:

– Mantenimento di una impostazione ormai affermata negli anni, che fa della Toscana una delle migliori esperienze a livello nazionale per tempi e specie cacciabili.

– Nessun arretramento e riconferma sulle specie cacciabili con particolare riferimento a quelle oggetto di ricorso: moriglione, pavoncella e combattente.

– Novità positive per i migratoristi. E ’stata accolta la nostra richiesta di aumento del carniere annuo per la specie allodola. Si passa da 50 a 100 capi per stagione con massimo 20 al giorno per i cacciatori specialisti in possesso di almeno un richiamo vivo della specie.

– Differenziazione delle date di apertura e chiusura per la caccia al cinghiale in braccata nei vari ATC nel rispetto dell’arco temporale massimo 1 Ottobre/ 31 Gennaio con ulteriori determinazioni per la caccia nelle aree non vocate rinviate ad apposita delibera.

– Novità per il prelievo dei corvidi con una sospensione della caccia dal 1 al 15 dicembre per consentire l’inserimento di queste specie in pre apertura e il prolungamento del prelievo a gennaio.

– Mantenimento della data del 31 Gennaio per la beccaccia e turdidi e anatidi.
Questi sono solo alcuni dei punti salienti.

Nell’occasione è stata ribadita la disponibilità a far pervenire da parte nostra, ulteriori contributi tecnico scientifici per il rafforzamento delle argomentazioni a supporto del prelievo di alcune specie con particolare riferimento a quelle oggetto di ricorso. Su questo aspetto stiamo continuando la nostra battaglia nelle sedi legali a fianco della regione. Tutto questo però non basta. Occorre ora portare a compimento un altro obiettivo su cui la maggioranza di Governo regionale si è impegnata nell’ultima Conferenza regionale sulla caccia, con il protocollo siglato assieme a tutti i portatori d’interesse.
Occorre terminare presto e bene l’iter di approvazione della nuova Legge regionale sulla caccia, attualmente all’esame della competente Commissione consiliare. Un lavoro che ci ha visti seriamente impegnati assieme agli agricoltori e ATC nei mesi scorsi, dovrà ora necessariamente essere concluso anche in vista dell’avvicinarsi delle scadenze elettorali. Un impegno da mantenere su cui rimarremo vigili e partecipi.

,