TOP-MENU

Alla Festa del colombaccio

CCT: SUCCESSO E PARTECIPAZIONE ALLA 1° FESTA DEL COLOMBACCIO IN VALDARNO

Domenica 5 Giugno, nella cittadina di San Giovanni Valdarno (AR), presso il parco attrezzato del lungarno Fratelli Cervi, si è svolta la prima Festa del colombaccio, organizzata dalle associazioni venatorie locali aderenti alla Confederazione Cacciatori Toscani, da esponenti della Sezione del Club italiano del Colombaccio del Valdarno e dalla Proloco, con il patrocinio del comune.

E’ stata una bellissima giornata dedicata agli appassionati della caccia tradizionale al colombaccio.

Nutrita la partecipazione di molti cacciatori e non solo, provenienti da ogni parte della Toscana interessati a visionare i diversi stand su attrezzature di caccia e prodotti gastronomici. Molta curiosità ha destato la presenza dei piccioni usati come richiami, portando le persone non esperte in materia, a far domande per comprenderne gli scopi per il loro utilizzo a caccia, le modalità di addestramento, etc.

Con il pieno rispetto verso gli animali, sono state mostrate esibizioni di volantini e “cimbellate” con piccioni da asta.

Durante la mattinata è stata organizzata, dal Club italiano del Colombaccio e i suoi giudici, una gara dei migliori volatili e cimbelli, valutati sotto il profilo morfologico e di bellezza oltre a quello attitudinale, con successive premiazioni.

A consuntivo, possiamo affermare che è stata una riuscitissima festa con tante presenze, molti cacciatori, famiglie con bambini avvolti da un clima sereno e disteso. Una forte soddisfazione per la riuscita della manifestazione è stata espressa anche dalle istituzioni comunali con in primis la sindaca Valentina Vadi, che si è cimentata in domande sull’attività venatoria e le sue tradizioni, per comprenderne usi e costumi.

Presente anche il segretario regionale della FATFO (fiere Toscane ornitologiche) Menga Antonio, che ha espresso la sua soddisfazione comunicando una sua eventuale collaborazione per le future edizioni.

Si ringraziano per l’impegno e lo sforzo organizzativo, Samuele Caroti e Aglietti Giovanni per ARCT, Moretti Mario e Artini Enzo per FIDC, Bucci Maurizio per il Club italiano del Colombaccio sez. Valdarno, coadiuvati da vari consiglieri e collaboratori e la pro loco.

Terfiro Innocenti in rappresentanza della CCT, oltre ad esprimere la forte soddisfazione per la bella manifestazione, dove la confederazione ha dato il suo contributo, ha rimarcato con soddisfazione l’armonia e la convivialità con la quale tutti gli esponenti r appartenenti alle associazioni venatorie locali nella CCT, hanno voluto veicolare il messaggio che l’unità di tutti i cacciatori porta a risultati concreti per la caccia ed il suo futuro.

La seconda edizione è rimandata al prossimo anno e sulla base della passione e dell’esperienza acquisita, sarà di certo un altro grande evento!

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.