TOP-MENU

I° Trofeo Memorial Massimo Cocchi

CORSO A DICOMANO IL I MEMORIAL MASSIMO COCCHI

Si è svolto Domenica 5 agosto nel Comune di Dicomano (FI) presso l’area addestramento cani “Il Lago” il I Trofeo Memorial Massimo Cocchi e l’8° Trofeo Mugello.
Le prove riguardavano rispettivamente le razze da seguita su cinghiale in singolo e in coppia.
Nutrita la partecipazione dei concorrenti provenienti da tutta Italia e persino dalla Croazia; infatti, sono stati realizzati 83 turni complessivi tra singoli e coppie, che dato un clima torrido di questo periodo estivo, rappresentano un risultato eccezionale per numeri e qualità organizzativa.
Le selezioni sono state giudicate da Fabrizio Rimini e Giovanni Sacco.
Un ringraziamento particolare a tutti i concorrenti ed agli sponsor ufficiali della manifestazione: Canicom, Natur Dog e Armeria Rocchini.
Di seguito la classifica delle prove:

I° Trofeo Memorial Massimo Cocchi

Finale Singoli

1° Classificato: BOSI RICCARDO con FRODO ECC 164

2° Classificato: MARRAMI FABIO con FABIO ECC 162

3° Classificato: PECCHIOLI RAFFAELE con ATTILA ECC 161

4° Classificato: SCANU SALVATORE con VIOLETTA ECC 160

5° Classificato: GIOMI ALESSANDRO con BRINA NS

8° Trofeo Mugello

Finale Coppie

1° Classificato: FRASSINETI ADRIANO con ZIVA e CIVETTA ECC 164

2° Classificato: DITROCCHIO VALENTINO con FRECCIA e ATTILA ECC 163

3° Classificato: BELLI MORENO con BENITO e BRIGANTE ECC 162.5

4° Classificato: FRASSINETI ADRIANO con BERLUSCONI e MUSSOLINI ECC 162

5° Classificato: SCANU SALVATORE con RIVA e LEDY ECC 160,5

6° Classificato: COLLINI VALENTINA con JENA e CHIARA NS

 

Il I Memorial Massimo Cocchi è stato fortemente voluto dalla Federcaccia di Firenze che ha desiderato ricordare, con un appuntamento destinato a ripetersi negli anni, la figura di un autorevole dirigente dell’associazione e dell’intero mondo venatorio Toscano e Nazionale.

Un dirigente figlio esemplare di una tradizione straordinaria di uomini e donne che hanno caratterizzato una fase storica del Paese; una personalità ricca, capace di interlocuzione autorevole nei consessi più prestigiosi e capace di parlare alla gente.

“Massimo si è speso per l’unità del mondo venatorio – dichiara Marco Romagnoli, Segretario della Confederazione Cacciatori Toscani -. Assieme ad un prestigioso gruppo dirigente, che con lui ha lavorato tenacemente per dare vita al progetto unitario della CCT, ha saputo mettere in campo tutta la sua capacità, la sua energia, la passione e le idee. Massimo ha speso questo patrimonio che portava in dote per cogliere la nuova grande sfida dell’unità del mondo venatorio e per una nuova idea della rappresentanza in una società in forte cambiamento. La manifestazione di Dicomano, ha rappresentato pertanto un momento alto, non solo sotto il profilo puramente sportivo e conviviale, ma anche come momento di riflessione per noi tutti su come costruire e rafforzare il progetto che Massimo ci ha consegnato”.

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.