TOP-MENU

Vittorio Giani

DALLE AZIENDE. SABATTI ACQUISISCE M.A.G.

Sabatti Spa, azienda leader nella produzione di armi lunghe lisce e rigate, ha completato l’acquisizione di M.A.G. / Manifattura Armi Giani, piccola realtà con ottime competenze professionali nel campo delle carabine rigate custom da caccia.

Creata nel 1997 da Vittorio Giani, esperto di armi lunghe rigate e grande conoscitore del mondo della caccia grossa, per oltre vent’anni la Manifattura Armi Giani (M.A.G.) è stata attiva nel settore delle armi lunghe rigate, operando soprattutto come assemblatore di carabine da caccia Custom di alta gamma.

L’acquisizione di M.A.G. da parte di Sabatti Spa è avvenuta all’interno di un contesto di trasformazioni organizzative e produttive che Sabatti ha avviato da tempo, e che porteranno l’Azienda a operare con rinnovata energia su tutti i suoi mercati di riferimento.

Vittorio Giani, creatore del marchio M.A.G., entra a far parte dello Staff di collaboratori con cui Sabatti Spa sta portando avanti alcune attività di particolare importanza, apportando un significativo contributo di supporto operativo in qualità di Consulente Commerciale: “Sabatti opera nel settore delle armi lunghe da oltre trecento anni – afferma Vittorio Giani – con una straordinaria competenza tecnica in materia di progettazione e costruzione di armi, e grande esperienza nella realizzazione di canne, che non ha nulla da invidiare a nessuno dei marchi più blasonati del mondo armiero.

Io e l’Ing. Emanuele Sabatti, Amministratore Delegato di Sabatti Spa, ci conosciamo da moltissimi anni: il fatto di poter offrire a Sabatti il mio contributo di conoscenza, all’interno di un mercato in continua trasformazione e sempre più complesso come quello armiero, rappresenta per me un grande stimolo professionale”.

Il marchio M.A.G. è stato assorbito da Sabatti Spa, che ne armonizzerà le attività e le competenze all’interno delle più ampie strategie produttive e commerciali che l’Azienda gestisce a livello nazionale e internazionale.

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.