TOP-MENU

fidasc logo

È INIZIATA L’AVVENTURA MONDIALE DELL’AGILITY

La Nazionale Azzurra è partita e ormai ci siamo, perché fra 4 giorni, in Olanda, inizierà il 9° Campionato del Mondo WAO (World Agility Open) di Agility.

La rappresentativa ufficiale italiana, capitanata da Massimo Perla è arrivata a Ermelo (Paesi Bassi) e sta prendendo confidenza con il clima, e i ring di gara.

Ad accompagnarla, in questo viaggio di avvicinamento, è stato un affettuoso messaggio augurale inviato dal presidente del Coni Giovanni Malagò che è sempre stato molto attento e partecipe alle vicende sportive internazionali della Fidasc.

«Le nostre intenzioni – ha detto il presidente Felice Buglione salutando gli atleti – sono quelle di ripetere, anzi migliorare, lo strepitoso successo conseguito nella edizione dello scorso anno nel corso della quale ci siamo laureati Campioni del Mondo a Squadre e abbiamo conquistato altri 3 Ori e 2 bronzi individuali nelle varie categorie».

Il team italiano, composto da 20 cinofili e i loro ausiliari, per un totale di 25 binomi atletici cane-conduttore, se la dovrà vedere con centinaia di avversari provenienti da circa 40 paesi e questo renderà la sfida ancora più emozionante e incerta.

«Questa specialità cinotecnica – ha poi proseguito il presidente Buglione – ha imboccato la strada giusta, la stessa che ha consentito alla cinofilia venatoria senza sparo di diventare la leader indiscussa in campo internazionale. Il percorso è quello della meritocrazia agonistica perché quasi tutti gli “equipaggi” che scenderanno nei ring in Olanda i sono conquistati sul campo il diritto di rappresentare il nostro Paese, qualificandosi in virtù dei risultati conseguiti a Cattolica nel corso delle finali CSEN e del Campionato Italiano Fidasc, e solo alcuni binomi sono stati individuati dal Commissario Tecnico Massimo Perla».

«A nome mio personale e di tutta la Fidasc – ha poi concluso – desidero rivolgere a tutti gli atleti, bipedi e quadrupedi, il mio e nostro più cordiale e affettuoso “In bocca al lupo”!