TOP-MENU

casetta per pappagalli

E SE NE VANTANO PURE….

Il comune di Piombino ha pubblicato sulla propria pagina Facebook di aver installato tre casette per i pappagalli sugli alberi di largo Zambelli. “Grazie all’interessamento di una cittadina – si legge – l’associazione Amici del cane ha donato la prima casetta che gli operai del Comune hanno provveduto a installare, altre due sono state costruite direttamente dalla falegnameria comunale.
‘L’attenzione al territorio – dichiara Riccardo Gelichi, assessore ai Lavori pubblici – passa anche da questo tipo di interventi. Una cittadina, che ringrazio per l’interessamento, ci ha segnalato questa colonia di pappagalli in espansione e abbiamo deciso di intervenire per tutelare gli animali. Si tratta di semplice attenzione ai dettagli: credo che sia anche questo che rende efficace l’azione di un’amministrazione’.

Tutto molto bello, quasi commovente sotto Natale, ma l’amministrazione comunale piombinese, e magari anche i cittadini, sono informati che si tratta di una specie aliena invasiva e che come tale dovrebbe essere non tutelata ma eradicata? E non lo diciamo noi, ma l’Europa – che ogni tanto chiede anche cose giuste ai suoi Stati membri…- e anche l’Italia, che investe una bella cifra dei fondi pubblici per finanziare un progetto, evidentemente ignorato dal Comune di Piombino, proprio per la lotta alle specie aliene.

Insomma, a Piombino si spendono soldi pubblici per facilitare un’invasione che si deve – sottolineiamo deve – combattere e per la quale si spendono altri soldi pubblici.

E poi si diceva “la fantasia al potere”…

,