TOP-MENU

ungulato

FEDERCACCIA BRESCIA. REVOCA DEL PORTO D’ARMI PER I BRACCONIERI

Non possiamo non commentare la vicenda che ha visto sanzionare sette pseudo cacciatori in Vallesabbia per l’abbattimento illegale di due caprioli, uno dei quali di pochi mesi. Questi atti di bracconaggio vanno sanzionati in modo duro ed esemplare modificando la normativa in modo da prevedere la revoca definitiva del porto d’armi. Non vogliamo che queste persone possano fregiarsi ancora del titolo di cacciatori perché tali non sono. Le leggi devono essere rispettate senza se e senza ma, e va rispettato il lavoro dei comprensori, in questo caso il C7 che impegnano energie e risorse  nella gestione del territorio 365 giorni all’anno.

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.