TOP-MENU

FIDASC. COPPIE E LADY AL 18° CAMPIONATO SEGUGI SU LEPRE

FIDASC. COPPIE E LADY AL 18° CAMPIONATO SEGUGI SU LEPRE

Le categorie “Coppie” e “Lady” hanno dato inizio alla lunga e intensa stagione di cinofilia venatoria della Fidasc, e per essere più esatti a quella particolare specialità che vede impegnati conduttori e conduttrici di cani da seguita. In questo caso, la prima competizione di carattere nazionale è stata quella per conduttori di segugi su lepre nelle categorie delle “Coppie” e delle “Lady” che si è svolta dal 22 al 25 marzo nei terreni di Tuscania, con la collaborazione dell’Asd “Segugi Viterbesi”.

Come da regolamento federale, i quattro giorni di gara sono stati così

suddivisi: giovedì 22 e venerdì 23, 1^ semifinale; sabato 24, 2^ semifinale e domenica 25 finale A dirigere le complesse operazioni organizzative ci ha pensato l’infaticabile delegato federale e Enci Eliseo Fulgenzi che si è avvalso di un Comitato organizzativo composto da Vincenzo Spaccapeli, Maurizio Marchino e Andrea Pancianeschi e di un pool arbitrale di primissimo piano nel campo del segugismo su lepre: Marcello Dante, Corrado Di Nardo, Giancarlo Fiaschetti, Nicola Luzi, Gennaro Monti, Franco Nardi, Andrea Paliotta, Pio Tarquini e don Lazzaro Volpe.

La cronaca della lunga disfida non può che iniziare con le pessime condizioni climatiche che, se rappresentano una variabile importantissima per ciascuna delle numerose discipline federali, sono addirittura determinanti nel caso della cinofilia (e in particolare del segugismo).

Ebbene, sotto questo aspetto il Campionato è stato davvero duro perché in particolare i primi due giorni sono stati caratterizzati da un vento molto teso che ha reso difficilissimo il lavoro degli ausiliari dei 44 concorrenti

(4 della categoria Lady), giunti a queste due ultime fasi del campionato.

Nonostante le avversità atmosferiche, la gara si è dipanata in maniera regolare su terreni eccezionali per il tipo di prova, con una ottimale presenza di lepri reperite da tutti i concorrenti.

Alessandro Perrucci si è laureato Campione Italiano della Categoria Coppie; al secondo posto si è piazzato Marco Moreschini mentre sul gradino più basso del podio è salito Roberto Numerini. Nella Categoria Lady si è messa al collo la medaglia di Campione Italiano Anna Violo, seguita da Chiara Fulgenzi piazzatasi sia al secondo che al terzo posto.

Presente all’intera competizione il Consigliere Lello Buco il quale, nel corso della cerimonia di premiazione, dopo aver portato i saluti del presidente Felice Buglione e del Coordinatore e vice-presidente vicario Domenico Coradeschi, ha avuto parole di elogio sia per gli organizzatori che per i concorrenti e per i loro preparatissimi ausiliari.

Numerose le autorità locali e gli esponenti dell’associazionismo venatorio presenti alle varie fasi della gara e alla cerimonia conclusiva. Il sindaco di Tuscania Fabio Bartolacci e il vicesindaco e Assessore Bilancio, Sport Leopoldo Liberati si sono complimentati con la Fidasc per la sua meritoria attività sportiva che acquista valore anche per le località coinvolte e hanno auspicato un futuro appuntamento. Fra gli altri, erano presenti anche il presidente regionale Fidc Aldo Pompetti; il Presidente provinciale Enalcaccia Luigi De Simone; il presidente dell’Atc VT1, Antonino Corsini e dell’Atc VT2 Alberto Scarito.