TOP-MENU

L’ITALIA AL MONDIALE DI AGILITY

FIDASC. L’ITALIA AL MONDIALE DI AGILITY

Dopo lo strepitoso successo conquistato nell’edizione dello scorso anno, la squadra Azzurra dell’Agility Dog è chiamata a ripetersi e, ce lo auguriamo tutti, a superarsi nella più impegnativa competizione mondiale di questa affascinante specialità cinofila.

Certo non sarà facile perché un bottino come quello conquistato nel maggio del 2018 a Ermelo (Paesi Bassi) per l’8° Campionato del Mondo WAO (World Agility Open) è di quelli destinati a passare negli annali: Campioni del Mondo a Squadre oltre a 3 Ori e 2 bronzi individuali.

Ma le missioni impossibili sono fatte apposta per essere portate a termine e nell’edizione di quest’anno, che si svolgerà a ancora in Olanda dal 17 al 19 maggio, la compagine Azzurra capitanata da Massimo Perla è intenzionata a fare di più e meglio.

Il nostro team, composto da 20 cinofili e i loro ausiliari, per un totale di 25 binomi cane-conduttore, se la dovrà vedere con centinaia di competitors provenienti da circa 40 paesi.

Ma le premesse per fare bene ci sono tutte perché la squadra in partenza per i Paesi Bassi rappresenta il meglio dell’Agility nazionale. Infatti è formata da “equipaggi” che si sono conquistati sul campo il diritto di rappresentare il nostro Paese qualificandosi per merito dei risultati conseguiti a Cattolica nel corso delle finali CSEN e del Campionato Italiano Fidasc, più alcuni binomi individuati dal Commissario Tecnico Massimo Perla.

Roma, 9 maggio 2019