TOP-MENU

david pasqualucci - Antalya

FINALI DI COPPA DEL MONDO ROMA 2017: I PROFILI DELL’ARCO OLIMPICO

Le prime a scendere in campo nel ricurvo saranno le donne, si parte domenica 3 settembre alle 11 con i quarti di finale,  a seguire semifinali, e finali. In due ore di gare verrà assegnata la corona della migliore arciera dell’olimpico 2017. Allo Stadio dei Marmi della Capitale le otto atlete qualificate rappresenteranno sette Nazioni. Ecco i profili delle sfidanti per il titolo.

CHANG HYE JIN (KOR) – Età: 30; Media punti per freccia: 9.36; World Ranking: 1 –  Campionessa olimpica a Rio 2016, numero uno del mondo e l’incredibile media punti per freccia di 9.36. La coreana si presenta a Roma con un ruolino di marcia in Coppa del mondo di tutto rispetto: argento a Shanghai, oro a Salt Lake City e quarto posto a Berlino.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 2°; Salt Lake City 1°; Berlino 4°.

KSENIA PEROVA (RUS) – Età: 28; Media punti per freccia: 9.05; World Ranking: 5 – Seconda finale di Coppa del mondo di fila per la campionessa russa, sesta nel 2016, che arriva a Roma dopo l’oro di Antalya e il quarto posto di Shanghai. E’una specialista degli shoot off, quest’anno in World Cup ne ha tirati tre vincendoli tutti.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 4°; Antalya 1°; Berlino 17°.

TAN YA-TING (TPE) – Età: 23; Media punti per freccia: 9.19; World Ranking: 6 – Un talento cristallino abbonato al podio. Quest’anno in Coppa del Mondo ha vinto cinque medaglie: due a squadre e due nel mixed team, nell’individuale si è portata a casa l’argento a Salt Lake City.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 9°; Antalya 7°; Salt Lake City 2°.

BO BAE KI (KOR) – Età: 29; Media punti per freccia: 9.25; World Ranking: 2 – E’una delle arciere più vincenti di sempre, nell’individuale ha vinto l’oro alle Olimpiadi di Londra 2012 e il bronzo a Rio 2016, è campionessa mondiale in carica e detentrice del titolo in World Cup. Quest’anno in Coppa del Mondo ha vinto l’oro a Shanghai.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 1°; Salt Lake City 9°; Berlino 9°.

ALEJANDRA VALENCIA (MEX) – Età: 22; Media punti per freccia: 9.01; World Ranking: 3 – Il quarto posto di Rio 2016 l’ha caricata al massimo per la stagione 2017 dove è riuscita a scalare la classifica mondiale fino al terzo posto. Durante l’anno è cresciuta in maniera esponenziale ed agosto è riuscita a vincere l’argento in Coppa del Mondo a Berlino e il bronzo alle Universiadi. Si presenta quindi a Roma in grande forma.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 33°; Salt Lake City 5°; Berlino 2°.

DEEPIKA KUMARI (IND) –  Età: 23; Media punti per freccia: 9.18; World Ranking: 12 – Il suo rapporto con le Finali di Coppa del Mondo è di amore e odio. Quattro volte è arrivata all’ultimo atto e in altrettante circostanze ha perso la finale per l’oro mettendosi al collo l’argento.  Si presenta a Roma con la seconda media punti per freccia del lotto dei finalisti.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 8°; Antalya 9°; Berlino 6°.

ALICIA MARIN (ESP) – Età: 20; Media punti per freccia: 8.8; World Ranking: 18 –
 Talento in grande crescita, partecipa a soli 20 anni alla sua prima finale di Coppa del Mondo dopo aver collezionato, come migliori risultati quest’anno, il sesto posto ad Antalya e il quarto a Sal Lake City.
Risultati World Cup 2017: Antalya 6°; Salt Lake City 4°; Berlino 33°.

LUCILLA BOARI (ITA)- Età: 20; Media punti per freccia: 8.93; World Ranking: 22; Società Arcieri Gonzaga – A Rio 2016 è stata promossa titolare da Junior e come una delle più giovani arciere dell’intera competizione ha firmato insieme a Guendalina Sartori e Claudia Mandia lo storico quarto posto a squadre. Ottima anche la sua prova individuale con il settimo posto in qualifica, migliore delle azzurre. Il viaggio olimpico è stato meritato e conquistato sul campo, grazie anche alle sue frecce l’Italia aveva strappato la qualificazione in extremis per i Giochi arrivando seconda ad Antalya nel torneo preolimpico, in quei giorni durante la Coppa del Mondo Boari vinse anche il bronzo a squadre.
Risultati World Cup 2017: Antalya 9°; Salt Lake City 9°; Berlino 17°.

Nel pomeriggio di domenica 3 settembre a partire dalle 15 e con finali previste tra le 16,30 e le 17 scenderanno sulla linea di tiro capitolina gli otto migliori atleti dell’arco olimpico maschile in rappresentanza di sei Nazioni .

BRADY ELLISON (USA) – Età: 28; Media punti per freccia: 9.35; World Ranking: 4 – E’ un monumento dell’tiro con l’arco mondiale con tre partecipazioni alle Olimpiadi coronate nel 2016 dl bronzo individuale, partecipa per l’ottava volta alle Finali di Coppa del Mondo vinte nel 2010, 2011, 2014 e 2016. La sua marcia di avvicinamento a Roma è stata di tutto rispetto con l’argento di Antalya e i quinti posti a Shanghai, Salta Lake City e Berlino.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 5°; Antalya 2°; Salt Lake City 5°; Berlino 5°.

KIM WOOJIN (KOR) – Età: 31; Media punti per freccia: 9.52; World Ranking: 1 – Primo nel ranking mondiale, titolare del record del mondo fatto segnare alle Olimpiadi di Rio con 700 punti sulle 72 frecce. Campione olimpico a squadre in carica, vanta cinque titoli mondiali tra squadra e individuale e a Roma prenderà parte alla sua quinta finale di Coppa del Mondo, rassegna già vinta nel 2012. Straordinaria la sua stagione in World Cup: oro a Berlino e argento a Shanghai e Sal Lake City nelle tre tappe a cui ha preso parte.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 2°;  Salt Lake City 2°; Berlino 1°.

IM DONG HYUN (KOR) – Età: 31; Media punti per freccia: 9.47; World Ranking: 3 – Terza partecipazione alle Finali di Coppa del Mondo per il 31enne sudcoreano con unica vittoria datata 2008. La sua Coppa del Mondo è iniziata con il terzo posto a Shanghai e l’oro a Salt Lake City, piccola flessione nel finale con il nono posto di Berlino che gli ha comunque spalancato le porte per le Finali di Roma.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 3°; Salt Lake City 1°; Berlino 9°.

STEVE WIJLER (NED) – Età: 20; Media punti per freccia: 9.19; World Ranking: 9 – Steve Wijler è il nuovo astro nascente della sempre fiorente scuola olandese. E’il più giovane del lotto dei finalisti e il mondo dell’arco lo ha scoperto nella tappa di Coppa del Mondo a Shanghai dove, un po’ a sorpresa, ha vinto l’oro. L’accesso alle sfide di Roma è diventato realtà grazie ai due noni posto di Salt Lake City e Berlino.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 1°; Salt Lake City 9°; Berlino 9°.

JEAN-CHARLES VALLADONT (FRA) – Età 28; Media punti per freccia: 9.07; World Ranking: 2 – L’argento olimpico di Rio 2016 si è qualificato per la seconda volta in carriera alle Finali di Coppa del Mondo, nel 2015 aveva vinto l’argento. La World Cup 2017 è stata costante con tre noni posti, a Shanghai e Berlino e uno straordinario picco rappresentato dall’oro ad Antalya.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 9°; Antalya 1°; Salt Lake City 9°; Berlino 9°.

WEI CHUN-HENG (TPE) – Età: 23; Media punti per freccia: 9.34; World Ranking: 7 – Seconda finale di World Cup in carriera per il giovane arciere di Taipei conquistata grazie ad un crescendo continuo di risultati in questo 2017: diciassettesimo a Shanghai, quinto ad Antalya e terzo a Salt Lake City.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 17°; Antalya 5°; Salt Lake City 3°.

SJEF VAN DEN BERG (NED) – Età: 22; Media punti per freccia: 9.33; World Ranking: 5 – A soli 22 anni è già stato titolare alle Olimpiadi e ai Mondiali in più ha vinto l’argento nella Finale di Coppa del Mondo del 2016. Un giovanissimo con tanta esperienza che quest’anno in World Cup è sempre stato con i migliori: quarto a Shanghai, nono a Salt Lake City e settimo a Berlino.
Risultati World Cup 2017: Shanghai 4°;  Salt Lake City 9°; Berlino 7°.

DAVID PASQUALUCCI (ITA) – Età: 21; Media punti per freccia 9.23; World Ranking 15; società: Aeronautica Militare – L’astro nascente dell’arco italiano alla sua prima stagione da Senior ha vinto l’oro a squadre e il bronzo individuale nella tappa di Antalya. Due successi che seguono gli straordinari risultati ottenuti tra i “grandi”: l’argento mondiale a squadre a Copenaghen nel 2015 e la maglia da titolare alle Olimpiadi di Rio 2016, successi ottenuti entrambi da Senior senza contare che proprio alle Olimpiadi riuscì a chiudere la ranking round con uno straordinario terzo posto individuale. L’atleta capitolino di Genzano è campione mondiale Indoor sia Junior che Senior e detiene il record europeo Junior fatto segnare a Rio 2016 a due soli punti di distanza dal primato continentale senior.
Risultati World Cup 2017: Antalya 3°; Salt Lake City 17°; Berlino 57°.

MIXED TEAM – A chiudere i programmi mattutini dei due giorni di gare a Roma saranno le finali di World Cup di mixed team. Nell’arco compound sarà sfida tra Danimarca e Italia, nell’olimpico gli azzurri affronteranno la Corea del Sud. Ecco i profili dei partecipanti
MIXED TEAM COMPOUND – La Danimarca ha avuto accesso alla finale grazie ad un percorso importante durante tutta la World Cup. I danese hanno vinto l’oro ad Antalya, l’argento a Shanghai e il bronzo a Berlino, decisivo ai fini della qualificazione.
STEPHAN HANSEN (DEN) – Età: 21; Media punti per freccia: 9.76; World Ranking: 1 –  numero uno al mondo, campione del mondo e d’Europa, il danese arriva a Roma dopo aver vinto nella tappe della World Cup 2017 l’oro a Salt Lake City e l’argento a Berlino. In questa stagione ha perso solamente cinque match uno contro uno sui 31 disputati, a sorpresa quella di Roma sarà la sua prima finale di Coppa del Mondo.
SARAH SONNICHSEN (NED) – Età: 22; Media punti per freccia: 9.68; World Ranking: 1 –  Numero uno del mondo, arriva a Roma dopo la sconfitta nella finale casalinga di Odense del 2016. Il suo 2017 è stato da incorniciare con due ori ad Antalya e Berlino e l’argento a Shanghai, in totale su 30 scontri diretti disputati ne ha vinti 24.

ALBERTO SIMONELLI (ITA) – Età: 50; Media per freccia: 9.67; Paralympic World Ranking: 1; società Fiamme Azzurre – Nello sterminato palmares dell’arciere paralimpico a brillare particolarmente sono l’argento a Pechino 2008 ribadito otto anni dopo a Rio de Janeiro. Quest’anno ha partecipato a tutte le tappe della World Cup con la selezione azzurra “normodotati” dove ha anche vinto l’argento a squadre a Salt Lake City, per la prima volta un arciere paralimpico parteciperà alle Finali di Coppa del Mondo. E’detentore anche del record mondiale paralimpico.
IRENE FRANCHINI (ITA)– Età 36; Media per freccia: 9.28; World Ranking: 56; Società: Fiamme Azzurre – L’atleta più poliedrica della Nazionale Italiana. La sua lunga carriera l’ha vista trionfare ai massimi livelli in tutte le specialità. Ha vinto in carriera il titolo mondiale Indoor, tiro di Campagna e 3D. A Roma 2017 tirerà con il compound, ma con l’arco olimpico nei primi anni della sua carriera ha vinto il titolo mondiale nel 1999 ed è stata titolare a Sydney 2000. In questa edizione della World Cup ha vinto il bronzo a squadre ad Antalya.

MIXED TEAM ARCO OLIMPICO – La Corea del Sud ha dominato la stagione del mixed team: due ori a Salt Lake City e Berlino mentre a Shanghai ha vinto l’argento.
KIM WOOJIN (KOR) – Età: 31; Media punti per freccia: 9.52; World Ranking: 1 – Primo nel ranking mondiale, titolare del record del mondo fatto segnare alle Olimpiadi di Rio con 700 punti sulle 72 frecce. Campione olimpico a squadre in carica, vanta cinque titoli mondiali tra squadra e individuale e a Roma prenderà parte alla sua quinta finale di Coppa del Mondo, rassegna già vinta nel 2012. Straordinaria la sua stagione in World Cup: oro a Berlino e argento a Shanghai e Sal Lake City nelle tre tappe a cui ha preso parte.
CHANG HYE JIN (KOR) – Età: 30; Media punti per freccia: 9.36; World Ranking: 1 –  Campionessa olimpica a Rio 2016, numero uno del mondo e l’incredibile media punti per freccia di 9.36. La coreana si presenta a Roma con un ruolino di marcia in Coppa del mondo di tutto rispetto: argento a Shanghai, oro a Salt Lake City e quarto posto a Berlino.
MAURO NESPOLI (ITA) – Età: 29; Media punti per freccia: 14; World Ranking: 14; Società: Aeronautica Militare – Tre le partecipazioni olimpiche con l’oro di Londra 2012 e l’argento a Pechino 2008 a squadre, e il raggiungimento dei quarti di finale individuale a Rio 2016. L’arciere lombardo è un punto fermo della Nazionale Italiana ormai da anni con cui ha vinto anche l’argento a squadre ai Mondiali nel 2015. Nel mixed team ha vinto, insieme a Natalia Valeeva, l’oro ai Giochi Europei di Baku 2015.
VANESSA LANDI (ITA) – Età: 19; Media punti per freccia: 8.81; World Ranking: 32; Società: Arcieri Montalcino – Negli ultimi due anni è stata Campionessa Italiana Targa assoluti nonostante la sua classe sia ancora quella degli Junior, due risultati che l’hanno fatta entrare di diritto nel lotto delle convocate in Nazionale Maggiore dopo essere stata scelta come riserva per Rio 2016. L’obiettivo è quello di riuscire a strappare la convocazione da titolare per i prossimi Campionati Mondiali. (Fonte FITARCO)

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.