TOP-MENU

FRUTTI DIMENTICATI E AGROBIODIVERSITÀ: RISORSE DA SALVARE

FRUTTI DIMENTICATI E AGROBIODIVERSITÀ: RISORSE DA SALVARE

“Frutti dimenticati e agrobiodiversità: risorse da salvare”. Con questo titolo si è svolto il convegno di presentazione delle attività finalizzate alla conservazione della biodiversità di interesse agricolo portate avanti da ISPRA e ARPA Emilia-Romagna. In questa occasione è stato presentato il VII quaderno ISPRA dedicato ai frutti dimenticati (Serie Natura e Biodiversità 10/2018), che affronta i casi studio di Basilicata e Valle d’Aosta. L’evento, ospitato negli spazi di FICO (Fabbrica Italiana Contadina; Bologna), è stato moderato da Duccio Caccioni, agronomo ed esperto agroalimentare, Direttore Marketing&Qualità del Centro AgroAlimentare di Bologna, coordinatore scientifico Fondazione FICO, ed ha visto la partecipazione di Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, Andrea Segrè, professore ordinario di Politica agraria internazionale e comparata all’Università di Bologna e di Economia circolare all’Università di Trento e presidente della Fondazione FICO, Rosalaura Romeo del Segretariato della Mountain Partnership della FAO, Giuseppe Bortone, Direttore generale Arpa Emilia-Romagna, Sergio Guidi, referente regionale Unità Biodiversità di Arpa Emilia-Romagna, Paola Gazzolo, Assessora alla difesa del suolo e della costa, protezione civile e politiche ambientali e della montagna della Regione Emilia-Romagna ed Emi Morroni, Direttrice del Dipartimento per il monitoraggio e la tutela dell’ambiente e per la conservazione della biodiversità di Ispra.

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.