TOP-MENU

Abbinamento dei macromiceti italiani ai sistemi di classificazione degli habitat. Prima correlazione tra specie fungine, habitat e coperture del suolo sul territorio nazionale

FUNGHI IN CALABRIA. ISPRA PUBBLICA DUE NUOVI MANUALI

Il Progetto speciale Funghi di Ispra ha recentemente pubblicato due manuali, nei quali le specie micologiche della regione Calabria sono state abbinate ai sistemi europei di classificazione degli Habitat: EUNIS e Natura 2000. I dati presentati nei volumi sono frutto di un apposito Gruppo di Lavoro istituito nel 2012 all’interno del “Progetto Speciale Funghi” in collaborazione con il “Centro di Eccellenza per lo studio delle componenti di biodiversità del suolo” presso la Confederazione Micologica Calabrese (CMC).

I manuali rappresentano la prima applicazione a livello regionale del Manuale e Linee Guida ISPRA n. 119/2014: “Abbinamento dei macromiceti italiani ai sistemi di classificazione degli habitat. Prima correlazione tra specie fungine, habitat e coperture del suolo sul territorio nazionale”; si tratta di opere prime nel loro genere, a livello nazionale ed europeo, e rappresentano sia un contributo fondamentale sia una base di partenza per l’identificazione delle specie tipiche dei diversi habitat, di quelle meritevoli di protezione e di quelle che possono, per le loro caratteristiche, essere utilizzate come bioindicatori nelle valutazioni della qualità di un ecosistema e/o di un habitat.

Abbinamento delle componenti micologiche della Calabria ai sistemi di classificazione degli habitat EUNIS e Natura 2000 – Prima correlazione delle specie fungine delle foreste naturali

Abbinamento delle componenti micologiche della Calabria ai sistemi di classificazione degli habitat EUNIS e Natura 2000 – Prima correlazione delle specie fungine dei rimboschimenti

Abbinamento dei macromiceti italiani ai sistemi di classificazione degli habitat. Prima correlazione tra specie fungine, habitat e coperture del suolo sul territorio nazionale

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.