TOP-MENU

lupi

GROSSETO, ATTACCHI PREDATORI 2017: AL VIA I RISARCIMENTI DALLA REGIONE

E’ stato adottato il bando per l’attuazione dell’intervento relativo al Sostegno alle aziende zootecniche per la perdita di produzione a seguito di attacchi di predatori per le annualità 2017. Si tratta nello specifico della misura per risarcire alle aziende i danni indiretti che inizialmente non erano ammessi a contributo.

Il bando riguarda la perdita di produzione di latte e di carne per i capi predati, nonché per la perdita di eventuali capi abortiti e la perdita di produzione di latte e di carne sull’intera unità produttiva, come conseguenza dell’evento predatorio.

Possono presentare domanda di sostegno gli imprenditori agricoli titolari di un’azienda agricola situata sul territorio regionale con allevamento zootecnico (ovino, caprino, bovino, bufalino, equino, asinino e suino) che per l’anno 2017 hanno avuto la domanda ammessa per il danno diretto. Il contributo è soggetto alle limitazioni del regime “de minimis”. Per ogni domanda presentata, la somma degli indennizzi per il mancato reddito, sia quello riferito ai capi predati che quello riferito all’intera unità produttiva, non può superare il triplo dell’indennizzo del danno diretto ammesso con la corrispondente domanda dell’annualità 2017. Le domande saranno liquidate in base ad una graduatoria in cui la priorità è determinata dalla data dell’evento predatorio e potranno essere presentate da oggi fino al 12 luglio 2019 tramite il sistema informativo di ARTEA in tutti gli uffici del territorio provinciale di Coldiretti. (Fonte COLDIRETTI)

, , ,