TOP-MENU

locandina

I MONTI SIMBRUINI: UN OSSERVATORIO GEOLOGICO-AMBIENTALE PREVILEGIATO NEL TERRITORIO DEL LAZIO

Anche quest’anno, come già nelle precedenti edizioni, il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia, in collaborazione con il Dipartimento Monitoraggio e tutela ambiente e conservazione biodiversità, organizza un evento per la Settimana del Pianeta Terra.  L’evento, che si svolgerà nei giorni 18-19 ottobre 2019, consiste in un “Seminario di presentazione della Carta geologica del Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini” e in una “Escursione geologico-ambientale nell’area di Filettino (RM), entrambi realizzati nell’ambito del rapporto di collaborazione ISPRA-PNRMS. Il tema di questa 7a edizione della Settimana del Pianeta Terra è il Turismo lento e le attività proposte ben si collocano in questo argomento perché viene offerta una diversa modalità di fruizione del territorio, permettendo l’osservazione dei caratteri geologici, geomorfologici, botanici e faunistici nel pieno rispetto dei luoghi percorsi. La Settimana del Pianeta Terra, del quale ISPRA è Ente patrocinante, ha la finalità di promuovere e diffondere la cultura scientifica. La manifestazione è nata con lo scopo principale di scoprire e valorizzare il nostro patrimonio geologico e naturale. La Settimana del Pianeta Terra vuol diffondere il rispetto per l’ambiente, la cura per il territorio così come la consapevolezza dei rischi cui siamo esposti. L’iniziativa promuove anche il turismo culturale su tutto il territorio italiano, sensibile ai valori ambientali, mettendo in risalto sia le risorse naturali più spettacolari, sia quelle meno conosciute, ma non meno affascinanti: quelle che abbiamo la fortuna, spesso senza saperlo, di avere proprio a due passi da casa.  La Settimana del Pianeta Terra vuole far appassionare i giovani alla scienza, in particolare alle Geoscienze, e trasmettere l’entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica. Vuol far conoscere le possibilità che la scienza ci offre per migliorare qualità della vita e sicurezza, investendo su ambiente, energia, clima, alimentazione, salute, risorse e riduzione dei rischi naturali. Durante la Settimana del Pianeta Terra è l’Italia che apre le porte non solo al suo patrimonio geologico e naturale ma anche su quel territorio complesso dove i geologi lavorano ogni giorno.