TOP-MENU

il corso per operatori controllo cinghiali

IL CORSO PER OPERATORI ABILITATI AL CONTROLLO DEI CINGHIALI: UN GRANDE SUCCESSO TARGATO FEDERCACCIA BERGAMO

Un successo oltre ogni previsione, la testimonianza della volontà dei cacciatori di andare a sostegno del pubblico interesse in questa annata di chiara emergenza in diverse parti della provincia in tema di cinghiali.

All’Auditorium della Casa del Giovane a Bergamo sono stati 270 i cacciatori che hanno preso parte al corso di 5 ore diretto tenuto dall’avv. Lorenzo Bertacchi in veste di relatore.

“Non ci aspettavamo un così grande successo considerati i limiti d’ingresso ai sensi del Decreto DGA della Regione Lombardia n. 9139 del 24/06/2019 che consente l’iscrizione all’all’esame solo ai cacciatori abilitati alla caccia di selezione o collettiva al cinghiale, – sono le parole del Presidente provinciale di Federcaccia Michele Bornaghi-. Appena ci è stato possibile abbiamo voluto fortemente organizzare questo corso, i cui esami si svolgeranno tra ottobre e novembre. Il mio ringraziamento va ai collaboratori dell’ufficio Mario e Barbara, alla dirigenza di Fidc Provinciale con Morlotti, Todeschini e Volpi, a tutti i capi zona o referenti Fidc sul territorio e ai capisquadra per la collaborazione, nonché a tutti i cacciatori che hanno partecipato. È un segnale forte di come il mondo venatorio si sia ancora una volta posto a disposizione dell’interesse pubblico, senza oneri per la Pubblica Amministrazione. Alle parole facciamo seguire i fatti“.

Il corso è stato organizzato da Federcaccia Bergamo, prima in Lombardia ad intraprendere questa iniziativa dimostrando ancora una volta la sua reale presenza a fianco e a servizio del cacciatore e della comunità. Le 5 ore di lezione di Lorenzo Bertacchi sono state apprezzate in particolare per la parte dedicata all’ approfondimento sulla strumentazione consentita con riferimento a quella utilizzabile nelle ore notturne corredata di video e fotografie.

L’interesse dei partecipanti, a cui è stato distribuito il materiale didattico in vista dell’esame finale, è stato altissimo anche nelle altre materie di giornata, come la normativa nazionale e regionale, le norme di sicurezza e la gestione delle aree idonee e non idonee. Ricordiamo che il controllo al cinghiale è un’attività non venatoria, bensì mirata a contenere il cinghiale soprattutto in quei casi e zone in cui non può essere praticata la caccia, che i cacciatori in veste di operatori svolgono gratuitamente, coordinati dalla Polizia provinciale.

, ,