TOP-MENU

lupo

IN GERMANIA ISTITUITO UN CENTRO PER PROMUOVERE LA CONVIVENZA TRA BESTIAME E LUPI

Da pochi giorni è entrato in funzione a Eberswalde, a nord-est di Berlino, un nuovo centro federale che ha l’obiettivo di migliorare e, soprattutto, di rendere più sicura la convivenza tra lupi e animali da pascolo. “Non solo il lupo merita protezione, ma anche gli animali da pascolo. I pascoli non devono diventare ‘tavole imbandite’ per i lupi”, ha dichiarato il Ministro dell’Agricoltura Julia Kloeckner (Cdu) in occasione dell’inaugurazione.

Nel centro saranno impiegati tre dipendenti a tempo pieno e verranno raccolte e valutate le misure di protezione del bestiame utilizzate nei diversi stati federati, come ad esempio la costruzione di recinzioni e l’impiego di cani da guardia. La struttura si occuperà del miglioramento e del finanziamento dei metodi di protezione contro gli attacchi al bestiame, nonché della qualificazione giuridica del lupo. In particolare, il centro intende promuovere il dialogo tra i proprietari di bestiame da pascolo, le associazioni di tutela della natura e i cittadini.

Dall’inizio del millennio il lupo ha fatto il suo ritorno in Germania, ed è in continua espansione. I dati dell’Ufficio federale per la protezione della natura hanno confermato durante l’anno di monitoraggio 2019/20 la presenza di 128 branchi, 35 coppie e 10 esemplari solitari sedentari. La maggior parte dei branchi (47) vive nel Brandeburgo.

Nel corso degli anni si sono verificati sul territorio nazionale ripetuti attacchi di lupi contro animali al pascolo, a danno soprattutto di capre e pecore. Secondo quanto riferito dal ministero, tra il 2006 e il 2019 il numero di animali feriti e uccisi sarebbe aumentato, passando da 40 a circa 2.900 capi. Particolarmente a rischio sono gli animali al pascolo privi di protezione. Per questo motivo gli agricoltori e i proprietari di bestiame da pascolo chiedono da tempo di facilitare l’abbattimento dei lupi. Ma il lupo è una specie rigorosamente protetta in Germania. L’abbattimento dei lupi è infatti consentito solo in casi eccezionali e previa autorizzazione da parte delle autorità. L’Ufficio federale per l’agricoltura e l’alimentazione (Ble), a cui appartiene il centro, ha invitato gli allevatori di bestiame da pascolo a contattare direttamente il nuovo centro, che fornirà ai proprietari di animali da pascolo raccomandazioni per proteggere le greggi dai lupi.
Ha affermato il Ministro dell’Agricoltura e dell’Ambiente del Brandeburgo Axel Vogel (Verdi): “Per il futuro –ha aggiunto –auspichiamo che vengano sviluppati criteri uniformi a livello nazionale per la selezione, l’allevamento e l’addestramento dei cani a guardia delle greggi, nonché per la formazione dei proprietari di animali da pascolo”.
L’istituzione del centro è stata accolta con favore dall’Associazione degli agricoltori tedeschi (Fonte Georgofili Info – da: Agrapress, Rassegna della stampa estera n. 137718, 8/4/2021)

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.