TOP-MENU

cerimonia di chiusura della stagione cinofila agonistica della Zac “Lecci Alti”

LA FEDERCACCIA DI AREZZO PREMIA I SUOI CAMPIONI

Domenica 3 Settembre, alla presenza di Domenico Coradeschi, Presidente Provinciale FIdC di Arezzo e Vice Presidente Nazionale FIDASC, del Dott. Massimo Magnanini Presidente ATC Arezzo, della Sig.ra Ginetta Menchetti, Sindaco di Civitella in Val di Chiana, del Dott. Pier Giuseppe Migliorini proprietario della Tenuta di Capocontro, del Conte Neri Guicciardini proprietario della Tenuta di Gargonza (Ar), del Sig. Carlo Ferrini concessionario della AFV di Celere (Ar) e di Silvia Mafucci e Giovanni Giusti in rappresentanza dell’organizzazione, si è svolta la cerimonia di chiusura della stagione cinofila agonistica della Zac “Lecci Alti”.

L’evento si è tenuto nel borgo di Capocontro, spettacolare terrazza sulla Val di Chiana aretina, con le premiazioni dei campioni provinciali 2017, dei finalisti del 17° Trofeo Città di Arezzo e con la consegna dei riconoscimenti a tutti coloro che hanno segnato in modo significativo questa ultima stagione di prove cinofile.

Inoltre, al Dottor D’Ascola e alla Dottoressa Magi, del Comitato neonatologia Ospedale di Arezzo, sono stati donati in beneficenza € 1.410,00 raccolti dai cacciatori cinofili in occasione di una manifestazione FIdC.

Prima della consegna dei premi, Domenico Coradeschi e Pier Giuseppe Migliorini hanno ribadito l’importanza delle braccata nella gestione del cinghiale e delle numerose mute di segugi che da sempre sono l’anima stessa di questa caccia, che vede impegnati quasi 6.000 cacciatori solo nella provincia di Arezzo.

Al termine della premiazione, i duecento ospiti hanno avuto la possibilità di gustare a tavola ottime specialità locali.

Gli organizzatori ringraziano gli sponsor DIMAR store Canicom Srl, (Angelo Dal PortoAleandro Frassinuti), Francesco Pagliaricci Calzaturificio Lauretta, Armeria Paoletti Dimar Srl e Doriano Vannuccini della Mistermix, che ha anche omaggiato tutti i cinofili premiati con un sacco di mangime “Speciale Seguita”, studiato appositamente per cani atleti che hanno bisogno di energia costante per sforzi prolungati, assicurando così ottime prestazioni.

E veniamo ai premiati.

COPPA ITALIA FEDERCACCIA CAMPIONI PROVINCIALI

Cat. Muta A – Mauro Bergamaschi con muta di segugi maremmani
Cat. Muta B – Meucci Bruno con muta di segugi maremmani
Cat. Coppia – Andrea Banchetti con coppia di segugi maremmani
Cat. Singolo – Giuliano Nocentini con segugio maremmano

 

CAMPIONI PROVINCIALI FIDASC

Cat. Muta A – Mauro Bergamaschi (segugi maremmani)

Cat. Muta B – Raffaello Simonetti (segugi maremmani)
Cat. Singolo A – Giuliano Nocentini (Lucia Romoli) (segugio maremmano)
Cat. Singolo B – Roberto Ferrini (segugio maremmano)

PREMIO SPECIALE CAMPIONE ITALIANO FIDASC 2017 muta B
– Roberto Ferrini (segugi maremmani)

 

17° TROFEO CITTÀ DI AREZZO 2017

Classifica categoria Muta

1 – Vincent Spaccapeli con muta di ariegeois
2 – David Butini con muta di segugi italiani pf
3 – Roberto Ferrini con muta di segugi maremmani
4 – Alessio Guerrini con muta di beagle

Classifica categoria Singolo
1- Umberto Antonini con segugio maremmano
2- Alessandro Mori con segugio maremmano
3.- Raffaele Pecchioli con segugio maremmano
4.- Walter Franchini con segugio maremmano

Classifica categoria Coppia
1 – Edoardo Cardarelli con ariegeois
2 – Emiliano Crociani con segugi maremmani
3 – Andrea Nicoletti con segugi maremmani
4 – Ivan Canori con segugi maremmani

Premio Giovani Promesse
– Giacomo de Gisi
– Filippo Pampaglini

Premio Conduttori Esordienti
Laura Rubechi con segugio maremmano
Daniele Napoli con coppia di briquet griffon vendeen

Miglior conduttore del Trofeo Città di Arezzo
– categoria Singolo – Marco Lisi
– categoria Coppia – Luca OttavianiElisabetta Lolluccii
– categoria Muta – Pierpaolo PettinelliGuazzarotto

PREMIO SPECIALE
Famiglia Canai Basili

Un ringraziamento particolare va alle AFV che hanno ospitato le finali in territorio libero: Gargonza del dottor Neri Guicciardini; Celere del signor Carlo Ferrini; Collacchioni del signor Domenico Coradeschi. Un grazie anche ai collaboratori Silvia MAfucci; Paolo Valli; Carlo Tizzi; Santino Sussanti Dini; Mauro Cetoloni e ai giudici Sestilio Tonini, Sergio De Angelis Colle Sorvo e Pier Giuseppe Migliorini.

Il fucile offerto dall’Armeria Dimar (un sovrapposto calibro 12 canne 56 marca Dimar, prodotto in Italia) sorteggiato tra i giovani canai di età compresa tra i 18 e i 30 anni partecipanti al Trofeo Città di Arezzo è stato vinto da Simone Antolini.

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.