TOP-MENU

Palazzo del Parlamento Europeo

LA LEGA CHIEDE ALL’UE MISURE ECONOMICHE STRAORDINARIE PER L’EPIDEMIA DI PESTE SUINA AFRICANA

Con un’interrogazione prioritaria indirizzata gli eurodeputati del Carroccio Dreosto, Casanova, Gancia, Tovaglieri, Adinolfi, Borchia, Zambelli e Conte hanno chiesto alla Commissione europea se intenda valutare di intraprendere misure economiche straordinarie di supporto per i paesi colpiti dell’epidemia di peste suina africana, in riferimento alla situazione epidemiologica che sta colpendo l’Italia, con l’attuale coinvolgimento di tre regioni e che sta mettendo in ginocchio l’economia di interi territori a causa del blocco delle importazioni da parte di alcuni Stati. Con danni stimati per l’export per circa 20 milioni di euro al mese, centinaia di aziende del comparto suinicolo sarebbero a rischio chiusura, mettendo a rischio migliaia di posti di lavoro. “Sono 50.000 i dipendenti in Italia dell’intera filiera suinicola e 21 le DOP ricomprese nelle produzioni simbolo della salumeria italiana esposte a rischio” afferma Marco Dreosto, che abita a pochi minuti da San Daniele del Friuli, patria dell’omonimo prosciutto. Dreosto ha inoltre evidenziato che se il comparto dovesse crollare, al nostro paese servirebbero oltre 11 miliardi di euro tra valore della produzione agricola e fatturato industriale, ai quali si aggiungerebbero ulteriori costi indiretti lungo la filiera come la perdita di quasi 2,5 miliardi di euro legati alla produzione di mangimi.

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.