TOP-MENU

screenshot il foglio

LA “PREGHIERA” DI LANGONE PER I RAGAZZINI CACCIATORI

Camillo Langone non ha bisogno di presentazioni: giornalista, opinionista, scrittore, critico d’arte, gastronomo… un personaggio eclettico, acuto e brillante.

Spesso su “Il Foglio”, attraverso la sua rubrica “La preghiera” ha trattato anche di caccia. In quella di oggi tratteggia un confronto fra i ragazzini cacciatori e quelli fan di Achille Lauro. Il cantante, al centro in questi giorni di numerose polemiche e commenti per la sua esibizione a San Remo è ovviamente un pretesto per mettere a confronto due filosofie di vita e di modi di pensare fortemente in contrasto oggi. Uno criticato e osteggiato, il nostro. L’altro accettato, promosso e difeso in nome di una – in fondo legittima e giusta – libertà di espressione e di rispetto per ogni modo di pensare e di vivere. Una attenzione che però non è posta dal pensiero unico dominante nei confronti della caccia e più in generale della ruralità tradizionale e del suo modo di intendere il rapporto con la natura e gli animali. Inutile dire da che parte sta Langone…

https://www.ilfoglio.it/preghiera/2020/02/06/news/meglio-i-ragazzini-cacciatori-che-i-ragazzini-fan-di-achille-lauro-300413/?fbclid=IwAR0dGAhH-xZtl09wZ-VhBZtf81qsiDQeSHmqlOf5Cqhh_bhSVLW4Sa70Tzc