TOP-MENU

setter

LA PROVA DI SAN PELLEGRINO CONCLUDE L’OTTAVA EDIZIONE DEL TROFEO APPENNINO – MEDIAVALLE E GARFAGNANA

Siamo a Il Giro del diavolo, “la “nuda” di San Pellegrino in Alpe. Millecinque quasi milleseicento metri di altitudine, in una domenica splendida per le condizioni meteo, tale che non potevamo chiedere di meglio; passano escursionisti a piedi, a cavallo in mountain bike e alla vista della segnaletica del campo gara e dei concorrenti che, uno dopo l’altro, si cimentano nella prova, si fermano, osservano, scattano fotografie, si informano delle regole e fanno i complimenti ai proprietari dei cani.

L’organizzazione curata dalla sezione comunale FIdC di Pieve Fosciana non ha deluso: campo gara e le starne allevate dell’amico Giulio Giumelli all’altezza delle prove anche più… blasonate.

C’è tensione in alcuni concorrenti ai primi posti delle classifiche provvisorie che si giocano tutto in questa ultima gara; la  giornata si conclude con  i giudici che rendono pubblici i loro giudizi, come sempre qualche deluso e  altri che sfoggiano soddisfazione per l’obiettivo raggiunto.

Le classifiche adesso sono complete e possiamo fare i complimenti al giovane Giusti Emanuele che si aggiudica con i suoi setter Luce e Marta ben due trofei, per la categoria Giovani Ferma e Garisti Inglesi; il trofeo della categoria Cacciatori ferma, la più numerosa naturalmente, va al pointer Vasco di Moscardini Alberto; passando alla Cerca nei cacciatori vince lo springer Diana di Bini Piero, nei garisti si riconferma Andrea Cupini con il suo Angiò e nei giovani ancora uno springer, Eva dell’allevamento della Banda Alata, di Poli Giordano.

Ancora tanti complimenti a tutti! Non possiamo non ringraziare i giudici: Orlandini, Riccetti, Grotti, Gamba, Benedetti e il coordinatore e giudice Silvano Filippi, tutti i volontari che si sono impegnati prima, durante e dopo la conclusione delle gare, gli sponsor e naturalmente gli attori principali, cani e conduttori, che partecipano e ci sostengono con la loro presenza.

Appuntamento al 2019? Ce lo auguriamo.

Classifiche

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.