TOP-MENU

cacciatore con cane

PUGLIA. AGGIORNAMENTO

A nome delle Associazioni Venatorie Federcaccia, Arcicaccia, Enal caccia, Anuu, Cpa ed Eps,  firmatarie del  documento congiunto del 7 u.s., alla luce del decreto di interpretazione autentica,  emesso dal Presidente del Consiglio di Stato in data odierna [10/10/2019],  che fissa i limiti in cui debba essere considerata la sospensiva attuata con il decreto emesso inaudita altera parte, dal Presidente del Consiglio di Stato in data 4 ottobre , a seguito del ricorso da parte dell’associazione ambientalista VAS, in considerazione del fatto che i detti documenti sono stati trasmessi nel pomeriggio alla Regione Puglia,  unitamente alle norme esplicative comunicate dall’avvocato Bruni, difensore delle suddette Associazioni dinanzi al Consiglio di Stato,  le scriventi Associazioni,  chiedono ai propri associati di uniformarsi al provvedimento che la Regione Puglia emanerà nelle prossime ore,  con il quale potranno essere meglio definiti i contorni della portata della sospensiva disposta con decreto del 4 ottobre u.s. nonché i limiti i modi ed i tempi in cui potrà essere esercitata nuovamente l’attività venatoria nella nostra Regione a seguito delle note vicende giudiziarie. Raccomandano la massima prudenza e considezione di quanto comunicato,  con l’impegno di tenere prontamente aggiornati gli associati di tutti gli ulteriori sviluppi. (Avv. Giovanni Ciccarese, Presidente Regionale Federcaccia Puglia)

,