TOP-MENU

cartuccia-caccia-pallini-piombo

QUESTIONE PIOMBO EU: LETTERA CONGIUNTA AFEMS – IEACS

In allegato il comunicato stampa che riporta la notizia dell’invio della lettera congiunta AFEMS/IEACS ai commissari DG ENV e DG GROW al fine di chiedere chiarimenti sul documento circolato nei giorni scorsi dalla Commissione Europea nel quale la stessa invitava gli Stati Membri del gruppo NADEG (DG ENV’s Expert Group on the Birds and Habitats Directives) a intraprendere iniziative volte a favorire il bando dell’utilizzo del piombo nelle zone umide.

AFEMS e IEACS evidenziano che tale atteggiamento da parte della Commissione Europea non sia corretto ed in linea con il principio di imparzialità dell’UE. Inoltre, poiché le attività di milioni di utilizzatori dipendono in gran parte dalle decisioni prese dal comitato REACH sull’uso di munizioni al piombo, le associazioni europee del comparto ritengono che sia necessario garantire che tali decisioni siano obiettive, imparziali e senza pressioni sulle parti coinvolte.

“Accogliamo con piacere l’iniziativa posta in essere dalle associazioni europee del settore produttivo delle armi e delle munizioni – ha dichiarato il Presidente di ANPAM Stefano Fiocchi –  in quanto riteniamo molto grave il comportamento tenuto dalla Commissione Europea. Ci auguriamo che le Istituzioni italiane competenti per materia, nello specifico il MiSe e il Ministero dell’Ambiente, possano prendere atto della nostra lamentela e condividerne il contenuto facendosi parte attiva nei confronti della Commissione per garantire il mantenimento di un approccio non di parte, ma corretto ed equilibrato, dal momento che l’industria italiana sarebbe tra quelle maggiormente esposte in caso di prese di posizioni ideologiche e non approfondite a livello europeo”. 

Allegato: LETTERA CONGIUNTA AFEMS – IEACS