TOP-MENU

orso bruno

RICERCATORI ISPRA STUDIANO PRIMO CASO DI INFANTICIDIO GENETICAMENTE DOCUMENTATO NEGLI ORSI BRUNI

Scienziati italiani hanno utilizzato una tecnologia forense per far luce sul primo caso di infanticidio geneticamente documentato negli orsi bruni. Una ricerca che ha permesso di risalire al responsabile della morte di una femmina e dei suoi due cuccioli in Trentino, dove una piccola popolazione di orsi è stata reintrodotta e geneticamente monitorata per 20 anni. Lo studio, condotto da ricercatori dell’ISPRA di Bologna, è pubblicato su ‘Nature Conservation’.

Leggi l’articolo su La Stampa

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.