TOP-MENU

Fernanda Cecchini

SUN LIFE: PRESENTATO A PERUGIA IL PROGETTO SU “BIODIVERSITÀ, RETI ECOLOGICHE E PAESAGGIO”

Il progetto SUN LIFE, uno dei 12 progetti italiani finanziati nel 2013 dal programma europeo LIFE + Natura & Biodiversità, in quanto ritenuto in grado, attraverso le azioni previste, di contribuire all’attuazione delle politiche comunitarie in materia di natura e biodiversità e di favorire lo sviluppo della Rete Natura 2000 della Regione Umbria.

“Il principale risultato del progetto SUNLIFE è stato quello di definire una Strategia integrata, unitaria e coordinata della Rete Natura 2000 regionale finalizzata allo sviluppo equilibrato del territorio compatibile con la conservazione della biodiversità. La definizione di otto macro-obiettivi e delle relative azioni rappresenta il cuore del documento nella sua funzione strategica e di orientamento”. E’ quanto ha affermato l’assessore regionale all’ambiente Fernanda Cecchini nel suo intervento al convegno finale del progetto SUN LIFE, che si è tenuto oggi, mercoledì 12 settembre, nella Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni a Perugia. Il progetto SUN LIFE è uno dei 12 progetti italiani finanziati nel 2013 dal programma europeo LIFE + Natura & Biodiversità, in quanto ritenuto in grado, attraverso le azioni previste, di contribuire all’attuazione delle politiche comunitarie in materia di natura e biodiversità e di favorire lo sviluppo della Rete Natura 2000 della Regione Umbria. “Le azioni – ha sottolineato l’assessore Cecchini –  hanno consentito di produrre una panoramica realistica del valore della Rete Natura 2000 in Umbria, non solo da un punto di vista della conservazione della natura e in termini di servizi ecosistemici, ma anche da un punto di vista socio-economico: l’aumento dei posti di lavoro verdi e l’attrazione di fondi, per dare impulso ad un effettivo sviluppo sostenibile del territorio,  rappresentano soltanto alcuni degli obiettivi che fanno della strategia uno strumento prezioso per riconciliare la conservazione della natura con uno sviluppo territoriale più integrato e sostenibile, tenendo conto del rapporto inscindibile tra paesaggio, cultura e biodiversità.

Al convegno, dopo l’assessore Cecchini, e Francesco Grohmann, dirigente del Servizio forestale, montagna, sistemi naturalistici e faunistica della Regione Umbria, hanno partecipato anche i partner di progetto (Comunità Ambiente, Università degli Studi di Perugia, l’Aquila e Camerino).

, ,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.