TOP-MENU

giovani tiratori

TIRO A SEGNO. A CROTONE LA FINALE DEL TROFEO CONI KINDER

La sesta edizione della finale Nazionale del Trofeo CONI- Kinder si è aperta allo stadio di  Crotone con la bellissima sfilata degli under 14 di ogni Regione. Accompagnate dallo speaker e con una ottima colonna sonora hanno fatto il loro ingresso in campo i rappresentanti di diciannove regioni italiane e due delegazioni straniere, giunte dalla Svizzera e dal Canada.

Non poteva mancare il Presidente del Coni Nazionale Giovanni Malagò, che ha espresso insieme alle autorità locali grande soddisfazione per questo evento sportivo multidisciplinare, rigorosamente under 14, erede degli storici Giochi della Gioventù, aperto ai tesserati delle Associazioni Sportive Dilettantistiche (ASD) che fanno capo a FSN, DSA, EPS e istituito dal CONI per favorire l’avviamento allo sport dei giovani.

La cantante e atleta paralimpica Annalisa Minetti ha cantato l’inno d’Italia, riscuotendo un lungo e significativo applauso per le sue doti canore, ma anche per le medaglie ottenute in campo nazionale ed europeo.

Il Capo delegazione della Toscana del Coni di Pisa, Alessandra Nieri, con il Presidente Uits Toscana Maura Genovesi, hanno preparato con cura l’evento, orientando i giovani atleti toscani, verso le trentatré discipline effettuabili, dove la parola d’ordine era divertirsi con impegno!

Gli accompagnatori ufficiali per il Tiro a Segno, visto che gli atleti erano tutti del T.S.N. Pescia, non potevano essere che Gino Perondi e Elisabeth Achten. Questa mini olimpiade under 14 dello sport italiano, ha coinvolto oltre quattromila persone, di cui  3.500 atleti e quasi mille fra allenatori ed accompagnatori tutti distribuiti nelle circa 40 sedi di gara dislocate in quasi in tutto il nord della Calabria, dove un condensato di sport e socialità, ha fatto da cornice ai tre giorni di giochi impegnativi di abilità.

Lo stand del tiro a segno è stato istallato nel villaggio HP Resort “Le Castella” dal Presidente del Comitato UITS Calabria prof. Luigi Tripodi e dai suoi validi  collaboratori ai quali va un sentito ringraziamento per la impeccabile organizzazione che ha anche evitato a tutti  tiratori di doversi spostare verso altri poligoni.

Il Tiro a segno di Pescia è stato ancora una volta protagonista: il primo giorno di gara ha visto sfidarsi sulle pedane di tiro le migliori pistole italiane e la rappresentativa toscana composta dai bravi Andrea Del Vecchio e Elena Landi con le loro nuove Pistole Pardini portano a casa una medaglia d’argento, dopo la Sicilia. Il giorno dopo è la volta delle gare di carabina i non meno bravi Emma Vannoni e Cristiano Tomei riportano a casa un bronzo. Non male e quindi tutti soddisfatti! Ma non finisce qui, perché al momento di stilare le classifiche la Toscana risulta sesta nella graduatoria multi sportiva ma in quella dell’UITS  è prima! Sia il Delegato Provinciale Coni Pistoia, Vittoriana Gariboldi, che il capo delegazione Alessandra Nieri e l’attenta collaboratrice Alda Mannini di Carrara, appena ricevuto la notizia della vittoria hanno avuto parole elogiative verso questi bravissimi tiratori.

Tiratori di Pescia

Come lo scorso anno, adesso gli esperti tiratori del poligono di Pescia aspettano con ansia la “chiamata” del Presidente del Coni Regionale Salvatore Sanzo per il tradizionale riconoscimento, che sarà attribuito, come di consueto, tramite le delegazioni Provinciali di appartenenza! (G.P.)