TOP-MENU

TERZA EDIZIONE DI ORALIMPICS

TIRO A SEGNO. A MILANO LA TERZA EDIZIONE DI ORALIMPICS

Lo scorso weekend si è svolta presso il Villaggio Olimpico costruito presso il Parco Mind – Milano Innovation district – la terza edizione di Oralimpics 2019, “l’Olimpiade degli Oratori”, evento che ha coinvolto più di 3500 giovani, la maggior parte preadolescenti, provenienti da tutta l’Arcidiocesi di Milano. L’evento è stato organizzato da CSI Milano e Fondazione Oratori Milanesi (FOM), in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano, Arexpo, CONI Lombardia e CIP Lombardia.

Oralimpics 2019 è un’occasione unica per mettere in contatto ragazzi e ragazze in nella fase adolescenziale per permettergli di affrontare al meglio questo importante periodo dello sviluppo tenendo ben presenti valori che lo sport può mettere in campo quali, socialità, inclusione, collettività e trasmissione di valori.

Domenica mattina i giovani atleti si sono cimentati con le fasi finali degli sport di squadra e hanno provato le discipline sportive a disposizione grazie alle 22 federazioni del CONI presenti. Insieme a loro due tifosi speciali: Giusy Versace e Daniele Cassioli, due atleti paralimpici che hanno emozionato tutti i partecipanti.​

Sul podio, con il maggior numero di vittorie, si sono piazzati a pari merito gli oratori S. Martino di Orsenigo e S. Arialdo di Laveno Mombello seguiti da S. Giovanni Bosco di Cassago Brianza e S. Andrea di Sesto San Giovanni.

Per quanto riguareda il tiro a segno, più di 800 ragazzi hanno tirato nel nostro stand, quello con piu’ partecipanti su tutta la manifestazione (25 federazioni presenti). Erano presenti 45 atleti provenienti da vari tsn nello stand e 7 atleti della nazionale italiana.

​​Numeri da record dunque anche per l’edizione 2019 della manifestazione – come per quelle precedenti –  con 3.500 preadolescenti, 160 oratori, oltre 5.000 presenze all’inaugurazione ed un’affluenza di ben 15.000 persone nell’arco dei tre giorni. (Fonte UITS)

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.