TOP-MENU

la squadra italiana

TIRO A SEGNO. IL POLIGONO DI BOLOGNA OSPITA LA PRIMA WORLD ONLINE SHOOTING LEAGUE

Il Poligono di Bologna ha il privilegio di ospitare un evento unico al mondo, una novità assoluta per lo sport del tiro a segno. Lo stop alle gare imposto dall’emergenza Covid-19 ha costituito, infatti, l’occasione per ideare la prima World Online Shooting League: una competizione mondiale che si svolge dal 4 al 26 luglio, dieci gare trasmesse interamente online e senza l’obbligo di compresenza degli atleti. È proprio questa l’importante novità che caratterizza questo circuito: per la prima volta al mondo i tiratori potranno gareggiare contemporaneamente, ma da sedi diverse, semplicemente collegandosi sulla piattaforma per videoconferenze Zoom e pertanto in totale sicurezza, nel rispetto delle normative anti-Covid.

Le squadre nazionali partecipanti, composte da tre atleti ciascuna, sono sei: Italia, Austria, India, Israele, Spagna e Francia e si cimentano nella specialità della Carabina ad aria compressa.

Il team italiano, uno dei favoriti, è formato da atleti di grande caratura: Martina Ziviani, argento ai Campionati Mondiali 2014, Marco Suppini, cresciuto al Tiro a Segno di Vergato ed ora nel Gruppo Sportivo Fiamme Oro, che occupa il 19° posto nel ranking mondiale ed ha in tasca il pass per Tokyo 2021, così come il terzo componente della squadra, Lorenzo Bacci, 36° nel ranking mondiale.

Gli Azzurri hanno deciso di gareggiare sulle linee del Tiro a segno di via Agucchi, che ben conoscono, aggiudicandosi con una certa facilità l’accesso alla finale del 26 luglio, dopo aver battuto Austria, India e Spagna.

Sono stati, dunque, confermati i pronostici che li vedevano come una squadra particolarmente forte ed esperta ed effettivamente gli italiani non hanno minimamente risentito, a differenza di altri, nemmeno dell’adozione delle nuove regole di gara, un formato al cardiopalma appositamente progettato per rendere la competizione più accattivante e chiamato “Race to Ten”: ogni tiratore della squadra spara un colpo ed è assegnato un punto alla squadra che ha ottenuto il totale più alto sommando i tre punteggi individuali; la squadra che raggiunge per prima dieci punti vince il match.

la squadra italiana

La Squadra Italiana. Da sinistra: Lorenzo Bacci, Martina Ziviani e Marco Suppini sulle linee del Tiro a segno di Bologna, appena terminata una delle gare.

(Federica Innella, Ufficio stampa TSN Bologna)