TOP-MENU

UITS

TIRO A SEGNO. LE DISPOSIZIONI DEL MINISTRO DELLA SALUTE

Rispetto alla entrata in vigore del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Ordinanza del Ministro della Salute, le cui disposizioni rimarranno valide sino al giorno 3 dicembre 2020 compreso e si applicheranno anche alle Province autonome di Trento e Bolzano se compatibili coi rispettivi statuti e le relative norme di attuazione, si chiarisce che:

  1. per lo sport individuale del tiro a segno il DPCM del 3 novembre ha variato, rispetto al DPCM 24/10/2020, solo le procedure per il riconoscimento dell’Interesse nazionale degli eventi e delle manifestazioni sportive, affidandolo rispettivamente al CONI ed al CIP (art. 1, comma 9, lett. e);
  2. per le zone con scenari di elevata gravita cd “zone arancioni” l’art. 2 non contiene disposizioni ulteriormente limitative in materia di sport rispetto a quanto previsto dall’art. 1.
  3. per le zone con scenari di massima gravità cd “zone rosse” l’art. 3 dispone in materia di sport che sono sospese tutte le attività previste dall’articolo 1, comma 9, lettere f)[1] e g)[2], anche svolte nei centri sportivi all’aperto; sono sospesi tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva; resta consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale.

Sono dunque consentiti lo svolgimento delle gare federali e dei raduni di interesse nazionale o internazionale ricomprese nell’elenco allegato alla presente, che è stato già trasmesso al CONI ed al CIP per l’approvazione.

Rimane ferma la prescrizione che le gare si svolgano sempre in assenza di pubblico e nel rispetto dei protocolli di sicurezza e che le sessioni di allenamento sono consentite solo agli atleti che partecipano a dette manifestazioni.

Per gli spostamenti da/per le zone “arancioni” o “rosse” gli atleti, dovranno esibire una autocertificazione attestante la partecipazione a gare di interesse nazionale o ai raduni, salvo eventuali ed ulteriori restrizioni imposte a livello locale.

Si raccomanda il massimo coordinamento con i Comitati/Delegati Regionali ed il rispetto rigoroso delle procedure di sicurezza previste nel Protocollo UITS.

Ogni ulteriore chiarimento sulla normativa potrà essere reperibile al link: (http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/avviso-del-5-novembre-2020 ).

Il calendario approvato dal CONI si trova al seguente link:  https://www.coni.it/images/speciale_covid19/competizioni_eventi/UITS_prot._8687-2020_201104_calendario_gare_raduni_IN.pdf

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.