TOP-MENU

foto di gruppo

TIRO A VOLO. 298 NUOVE LEVE DEL TIRO IN GARA PER I TITOLI INVERNALI

Sono stati 298 i giovani tiratori che si sono avvicendati sulle pedane del Tav Roma per conquistare i titoli di Campione d’Inverno 2021 del Settore Giovanile Fitav.

Un vero e proprio battaglione di nuove leve che, nel pieno rispetto delle norme previste per contrastare la pandemia, ha dimostrato la grande voglia di competere e di mantenere viva la passione per lo sport. Lo scorso anno, poco prima dello stop imposto dal lockdown, la stessa competizione fece registrare 288 presenze. A farla da padrona, come tradizione, la specialità della Fossa Olimpica con 245 partecipanti. A meritarsi lo scudetto degli Junior Maschili è stato Samuele Faustinelli (Carabinieri) di Pian Camuno (BS), perfetto nella prima serie con 25 e poi primo sul podio con il 23 della seconda ed il totale di 48/50. Alle sue spalle si è piazzato Riccardo Mirabile (Carabinieri) di Rufina (FI), medaglia d’argento con 47, mentre per il terzo posto è stato necessario uno spareggio fra due tiratori. Protagonisti del duello sono stati Cosimo Luca Salinaro (Fiamme Oro) di San Donaci (BR) ed Emanuele Iezzi di Manoppello (PE), entrambi arrivati all’ultimo lancio regolamentare con lo score di 46. Dopo lo spareggio il bronzo se lo è aggiudicato il brindisino con +1 a +0.

Vittoria netta quella di Valentina Panza di Rose (CS) che con il totale di 46/50 si è assicurata il prima con tre piattelli di vantaggio sulle migliori delle inseguitrici, ovvero Sharyn Dassè di Montichiari (BS), Elena Navelli di Chieti , Sofia Littamè di Baone (PD) e Marika Patera di Cento (FE) tutte appaiate a quota 43/50. Nello shoot-off per le medaglie la migliore è stata la lombarda che si è assicurata quella d’argento con +1, mentre quella di bronzo è andata al collo dell’abruzzese con +0 e +1.

Netta anche l’affermazione di Mario Piperata di Gasperina (CZ), migliore del comparto degli Allievi con 47/50. Con due punti di ritardo lo ha seguito sul podio Michele Vannoni di Gaiole in Chianti (SI), d’argento con 45/50, mentre per il bronzo hanno spareggiato ben sei tiratori appaiati a quota 44/50. Alla fine ha avuto la meglio Umberto Sergio Armando Fongaro di Verona con +3. Con 41/50 si è diplomata Campionessa d’Inverno tra le Allieve Sveva Sbrollini di Rosciano (PE), prima sul podio davanti a Noemi Panighello di Albettone (VI) ed Elisa Rossi di Roma, rispettivamente d’argento con 39 e di bronzo con 38.

Sul podio delle Giovani Speranze Maschili sono saliti Leonardo Ciarla, oro con 46, Samuele Betti, argento con 43 +2, e Marco Sabbia, bronzo con 43 +1, mentre le tre vincitrici della classifica femminile sono state Valentina Archetti, prima con 42, Aurora Rochi, seconda con 39, e Veronica Zambon, terza con 38. Complimenti doverosi anche pe Manuel Beatini di Montichiari (BS), oro tra gli Esordienti con 42 davanti a Lorenzo Ugolini di Ravenna e Federico Scardino di Sava (TA), rispettivamente secondo con 39 +4 e terzon con 39 +3. Al femminile le medaglie se le sono assicurate Ambra Parodi di Cazzago San Martino (BS), prima con 33, ed Erika Salvadè di Villa Guardia (CO), seconda con 15. Infine, nella classifica a squadre si è imposta la Lombardia con il quartetto composto da Samuele Faustinelli, Manuel Beatini, Gianfranco Cheloni e Matteo Sertori con il totale di 171. Sulla piazza d’onore si sono accomodati i portacolori della Puglia Cosimo Salinaro, Mario Leogrande, Kevin Baccari e Federico Scardino con 168. Lo stesso punteggio, ma peggiore ultima serie, ha garantito il bronzo alla compagine dell’Emilia Romagna formata da Matteo Belloi, Marco Sabba, Lorenzo Ugolini e Davide Battisti.

Passando allo Skeet, sono stati 53 gli specialisti che si sono cimentati con i lanci dell’impianto capitolino. A centrare l’oro ed il titolo di Campione Invernale tra gli Junior Maschili è stato Cristian Ghilli (Fiamme Oro) di Montecatini Val di Cecina (PI) con un quasi perfetto 24 in prima serie ed un esemplare 25 nella seconda ed il totale di 49. Con 48 l’argento è andato a Riccardo Mignozzetti (Fiamme Oro) di Trevi (PG), mentre il bronzo a Marco Coco (Fiamme Oro) di Ardea (RM) con 47. Sulla vetta del podio delle Junior Femminili si è arrampicata Damiana Paolacci (Fiamme Oro) di Roma con 44, seguita da Giada Longhi (Carabinieri) di Varco Sabino (RI), argento con 43, e Sara Bongini (Fiamme Oro) di Impruneta (FI), bronzo con 41. Cristian Giudici (Carabinieri) di Borgo Velino (RI) è stato il più forte tra gli Allievi e si è meritato lo scudetto stagionale con un quasi perfetto 49/50. Con lui sul podio anche Simone Scandolaro di Padova, argento con 45 +2, e Christian Pugi di Campi Bisenzio (FI), bronzo con 45 +0. Bravi anche Matteo Bragalli, Domenico Diana e Valerio De Nicola, rispettivamente primo con 44, secondo con 37 e terzo con 33 nella classifica degli Esordienti Maschili.

Infine, nella classifica a squadre l’oro ed il titolo di Campioni d’Inverno se li sono meritati Cristian Giudici, Marco Coco e Giammarco Tuzi con 142/150 in rappresentanza del Lazio. D’argento il terzetto della Toscana formato Cristian Ghilli, Paolo Micheli e Giovanni Menghi con 141/150, e di bronzo quello della Puglia con Damiano Schiavoni, Alessandro Lippolis e Stefano Carbone con 190. Presente per tutto il giorno al Tav Roma anche il Presidente Federale Luciano Rossi insieme a tutto lo staff del Settore Giovanile Fitav ed al nuovo medico federale Antonio Spataro “Sono entusiasta, felice di aver potuto “toccare con mano” il futuro del tiro a volo e di poter vivere e condividere la mia grande passione con tutti questi giovani tiratoti”. (fonte FITAV)

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.