TOP-MENU

podio

TIRO A VOLO. A CASTANEA PROTAGONISTA L’ELICA

Nella soleggiata Sicilia e più precisamente presso il Tav Castanea di Messina è andata in scena la seconda prova del Campionato Italiano di Elica. Ottima l’affluenza dei tiratori che si sono ritrovati in pedana nei giorni di venerdì, sabato e domenica.

La classifica assoluta vede il primo posto di Antonio Passalacqua, il giovane tiratore della nazionale azzurra di Rodenghi, ha messo tutti in riga con un ottimo 15+2; dietro di lui Andrea Citracca, meno preciso del collega di una sola elica, 15+1 il suo risultato finale, e Luca Boschi, di bronzo con 14+5+1.

Passando al comparto femminile, che ha visto avvicendarsi in pedana ben sei specialiste, la più precisa è stata Emanuela Barillà, che con il punteggio di 12+5 è riuscita ad avere la meglio su Virginia Lancellotti e su Paola Tattini, rispettivamente seconda e terza con 12+4 e 10.

Sulle infuocate pedane dell’isola sono saliti anche le giovani promesse dell’Elica: l’oro è andato ad Alfio Mirko Licciardello che con il punteggio di 12/15 ha battuto la concorrenza dell’argento Giantonio Ilacqua che ha concluso la gara con 11+2 e del bronzo Lorenzo Tosi, terzo con 11+1.

La classifica Veterani è stata capitanata da Niccolò Feo che con 14+1 è salito sul gradino più alto del podio; a stretto giro dietro di lui ci sono state le buone prestazioni di Andrea Marcello, secondo con 13+2 e Carlo Cappello, terzo invece con 13+1. Tra i Master la medaglia più ambito è andata a Giovanni Passalacqua, il quale con una prestazione ai limiti della perfezione ha collezionato un ottimo 14/15. Al secondo posto e con l’argento al collo si è posizionato Antonio Tomasello, reduce da un 13+1, mentre al terzo posto si è posizionato Alberto Olivieri con una performance coronata da un buon 13/15.

Scorrendo la classifica dei Senior anche qui la gara è stata equilibrata e decisa dalle eliche finali. Primo posto ed oro a Valentino Scafidi, autore del punteggio di 14+5, argento e seconda piazza d’onore per Aldo Camiciola con 14+4 e terzo posto per Salvatore Petralia con 13+12.

In gara anche le squadre: miglior piazzamento per il Tav Castanea (Antonio Passalacqua, Giovanni Passalacqua, Filippo Pacino, Orazio Spina, Pietro La Bella e Giuseppe de Simone) con 83, a pochissima distanza da loro il Tav Cascine (Roberto Leandro Prado, Luca Boschi, Roberto Proietti, Francesco Tosi, Andrea Martignoni, Gianluigi Turchi) che con 80 si è aggiudicato il secondo posto, mentre terzo piazzamento per il Tav Valleditria (Giuseppe Palmisano, Pietro Prezioso, Giovanni Nitti, Pasquale Lillo, Paola Tattini, Sante Fanigliulo) con 71.

Prossimo appuntamento nell’ultimo weekend di luglio quando al Tav Ghedi di Brescia andrà in scena la terza prova del Campionato Italiano. (Fonte FITAV)

,