TOP-MENU

TIRO A VOLO. CAMPIONATO INVERNALE FOSSA OLIMPICA PER SOCIETÀ: AL CASCATA E LA TORRETTA GLI SCUDETTI STAGIONALI 2019

TIRO A VOLO. CAMPIONATO INVERNALE FOSSA OLIMPICA PER SOCIETÀ: AL CASCATA E LA TORRETTA GLI SCUDETTI STAGIONALI 2019

Le regine dell’Inverno 2019 sono il Tav Cascata delle Marmore ed il Tav La Torretta, rispettivamente vincitrici della Finale del Campionato stagione di Fossa Olimpica di Prima e Seconda e di Terze e Quarta categoria. Per quanto riguarda la prima gara, ospitata dalle pedane umbre del Tav Umbriaverde-Todi di Massa Martana (PG) e che ha visto impegnate nella competizioni 33 delle 35 Società qualificate, i portacolori del Tav Cascata delle Marmore si sono imposti con il punteggio totale di 392/450. A trainare al successo la Società di Acquasparta (TR) del presidente Ferdinando Donati sono stati Teo Petroni, Oscar Rota, Giuseppino Contessa, Stefano Foschi, Marco Leonardi e Alessandro Nesbitt, primi sul podio con tre punti di vantaggio sulle più dirette inseguitrici, ovvero le squadre del Tav Foligno e del Tav Compoformido, entrambe approdate al punteggio finale di 389/450 e costrette ad un serie di spareggio per l’assegnazione dell’argento e del bronzo. A conquistare la piazza d’onore con +128/150 sono stati i folignati del presidente Nadia Guazzarotto, ovvero Paolo Sacripanti, Fabio Batini, DaniloPalazzoni, Matteo Monicchi, Alessandro Lince e Francesco Grigioni, mentre il sestetto friulano del presidente Chiara Damiani e composto da Mirco Chiarotto, Fabrizio Chiarotto, Marcello De Colle, Marco Barbina, Alessandro Vanone e Valter Popesso si sono dovuto accontentare del bronzo con +114/150. Passando alla competizione che ha impegnato le società di Terza e Quarta Categoria, ospitata dalle pedane marchigiane del Tav Castelfidardo (AN) ed in cui hanno gareggiato 33 delle 39 società qualificate, il massimo degli onori se lo sono assicurati i salernitani del Tav La Torretta del presidente Pietro Sorrentino, autori di un complessivo 410/450 grazie alla prestazione di Sebastiano Federico, Michele Langellotti, Raffaelel Scala, Luigi Ferraro, Antonio Mellone e Giovanni Morra. D’argento, invece, la prova dei portacolori del sodalizio bresciano del Tav Poggio dei Castagni del presidente Loretta Zani, che con Dario Premoli, Nicola Minini, Federico Ghidoni, Roberto Cavagnoli, Marco Minini e Giovanni Ferrari si sono messi al collo l’argento con 409. Terzi dopo un impegnativo spareggio i siciliani del Tav La Contea del presidente Corrado Avolese. Grazie al totale di 403/450 +132/150 Paolo Putano, Francesco Mozzicato, Adriano Avveduto, Daniele Castiglia, Paolo Ciantia e Francesco Prestifilippo si sono assicurati la medaglia di bronzo. (Fonte FITAV)