TOP-MENU

Gianfranco Merigo

TIRO A VOLO. CAMPIONATO REGIONALE INVERNALE DI FOSSA: DEBUTTO COL BOTTO AL CONCAVERDE

Archiviati panettoni e bollicine, domenica 7 gennaio si è ripartiti con il botto al Trap Concaverde di Lonato del Garda, dove sono stati ben 267 i tiratori a onorare la prima delle otto prove di qualificazione del campionato regionale invernale di fossa olimpica.

A far valere tutta la sua caratura, conquistando la palma di migliore della giornata, è stato l’alfiere del Tav Pezzaioli Gianfranco Merigo, questa stagione salito di diritto nella categoria Eccellenza, che ha salutato l’anno nuovo con un sonoro 50/50. Dietro l’asso delle “furie rosse” monteclarensi, a due piattelli di distanza, si sono posizionati i bergamaschi Ezio Gelpi e Alberto Brambati e il tiratore del Tav Mattarona Luca Signorelli.

Tra gli junior, a spuntarla è stato il sempre più promettente David Ragni (46/50), prodotto del vivaio del Tav Pezzaioli, mentre tra le Lady è stata la beniamina di casa Rachele Amighetti, volto storico del Trap Concaverde, a far registrare il punteggio più alto (45/50). Tra le società la sfida si preannuncia quanto mai serrata, con cinque compagini racchiuse, dopo la prima tappa, in soli 5 piattelli di distacco: Tav Bergamo (277/300); Trap Concaverde (275/300); Tav Pezzaioli (274/300); Tav Poggio dei Castagni (273/300) e Tav Mattarona (272/300).

Il cammino che porterà alla finale del 25 febbraio, che si terrà nuovamente a Lonato con in palio i titoli regionali di ciascuna categoria e qualifica e i “pass” per la finale tricolore, è ancora lungo, ma l’inizio fiammante lascia intravedere che nessuno mollerà fino alla fine

,

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.