TOP-MENU

NELLO SKEET FEMMINILE VINCE SEMPRE LA RHODE

TIRO A VOLO. COPPA DEL MONDO: NELLO SKEET FEMMINILE VINCE SEMPRE LA RHODE, CARTE A POLONIA E CIPRO

La statunitense Kimberly Rhode ha vinto anche la seconda Prova di Coppa del Mondo di Skeet Femminile. Dopo l’oro centrato ad Acapulco lo scorso mese, la tre volte Campionessa Olimpica è salita in cattedra anche negli Emirati Arabi e, dopo essere entrata in finale con uno spareggio, con 53/60 ha messo in riga la cilena Francisca Crovetto, d’argento con 52/60, e la cipriota Andri Eleftheriou, di bronzo con 41/50. A quest’ultima e alla polacca Aleksandra Jarmolinska sono andate le due carte olimpiche in palio.

Occasione sprecata da Diana Baosi. La portacolori dell’Esercito italiano è stata tra le migliori della gara fino all’inizio della quinta serie, alla quale si è presentate con lo score di 96/100 e la seconda posizione provvisoria. Purtroppo la Campionessa Olimpica di Rio 2016 ha compromesso tutto il lavoro fatto con una brutta ultima serie, terminata con il parziale di 21/25 ed il totale di 117/125, tagliandosi fuori dallo spareggio di ingresso in finale e dovendosi accontentare della quattordicesima piazza.

Lontana dai suoi standard Simona Scocchetti (Esercito) di Tarquinia (VT), quarantaseiesima con 109. Ferma ai blocchi di partenza Katiuscia Spada (Fiamme Oro) di Fabro (TR), fermata da un piccolo problema di salute che le ha impedito di disputare la gara.

“Peccato per Diana (Bacosi, ndr). Era in forma ed ha sparato bene fin dagli allenamenti. Purtroppo l’ultima serie ha pregiudicato tutto. Sottotono Simona (Scocchetti, ndr)” ha commentato il Tecnico Andrea Filippetti, che ha aggiunto: “Restiamo concentrati sul nostro obiettivo, la qualificazione olimpica. Avremo altre occasioni per strappare i biglietti per il Giappone e faremo di tutto per farlo”.

Passando al comparto maschile, impegnato nelle prime due serie di qualificazioni, il nostro Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese (PT) è stato perfetto e con 50/50 guida la classifica provvisoria insieme all’australiano Luke Peter Argiro, al greco Iannis Gkogkolakis ed al finlandese Timo Latinen.

Buona anche la prestazione odierna di Tammaro Cassandro (Carabinieri) di Caserta, andato a riposo con il totale di 48/50, mentre il compagno di squadra Marco Sablone (Fiamme Oro) di Roma ha compromesso la sua gara con un brutto 19/25 incassato nella prima serie ed arrivando al punteggio provvisorio di 43/50.

Oggi si proseguirà con altri 75 piattelli di qualificazione e la finale, in programma a partire dalle 14,45 italiane. (Fonte FITAV)