TOP-MENU

podio

TIRO A VOLO. GIOVANILE: PER IL PRIMO GRAN PREMIO IN GARA 228 GIOVANI LEVE

Il Settore Giovanile della Fitav continua a concretizzare successi di partecipazione alle sue gare, mostrandoci la fotografia di un movimento in piena saluta ed in crescita. Sono stati 228 i giovani tiratori che nello scorso fine settimana si sono ritrovati sulle pedane del Tav Gioiese di Gioia del Colle (BA) per partecipare al Primo Gran Premio 2020. Due in più rispetto alla stessa competizione dello scorso anno e con un incremento anche nel numero totale di Regioni rappresentate: 17 quest’anno mentre lo scorso anno furono 15 (uniche rappresentative assenti quelle della Valle d’Aosta e della Liguria). Un fine settimana impegnativo, sia per la qualità tecnica dell’impianto della famiglia Petrera sia per le temperature che sono state registrate, ma tutto è filato liscio. Per quanto riguarda i risultati, iniziamo la nostra panoramica dalla Fossa Olimpica, rappresentata da 179 specialisti. Sul prestigioso podio degli Junior Maschili sono saliti Edoardo Antonioli (Carabinieri) di Lavezzola (RA), d’oro con 69/75 +0 in qualificazione e 41/50 in finale, Francesco Di Franco di Palermo, d’argento con 69 +1 e 38, e Giovanni Antonio Sollami (Fiamme Azzurre) di Caltanissetta (CL), di bronzo con 68 +1 e 32/40. All’Emilia Romagna è andato anche l’oro della classifica Junior Femminili grazie all’ottima prestazione di Gaia Ragazzini (Carabinieri), anche lei di Lavezzola (RA), prima sul podio on 66/75 e 39/50. Alle sue spalle l’argento ed il bronzo se lo sono messe al collo, rispettivamente, Valentina Panza di Rose (CS) con 67 e 38 e Giorgia Lenticchia (Fiamme Oro) di Terni con 68 e 26/40. Passando al Comparto degli Allievi, il migliore sulle pedane pugliesi è stato Mattia Morello di Marostica (VI) che ha polverizzato 46 piattelli su 50 in qualificazione e 23/25 in finale meritandosi l’oro. Alle sue spalle Marco Carli di Agna (PD), secondo con 44 e 22+3, e Alessandro Salandini di Pozzolengo (BS), terzo con 43 e 22+2. Tra le Allieve l’oro se lo è assicurato Anna Maria D’Aria di Martina Franca (TA) con 35/50 nelle due serie di qualifica e 19/25 nella finale. Con lei sul podio sono salite anche Ilaria Borlini di Premolo (BG), che con 39 e 17 ha centrato l’argento, e Paola Zecchi di Pioltello (MI), tornata a casa con il bronzo grazie al punteggio di 41 e 16. Tra le Giovani Speranze maschili Alessio Giancane di Monteroni di Lecce (LE) si è meritato l’oro dopo aver centrato 45 piattelli su 50 in qualifica e 24/25 +1 in finale battendo allo spareggio Francesco Tanfoglio di Musoline (BS), d’argento con 47 e 24 +0. Terzo sul podio Pasquale Salinaro di Sandonaci (BR), medaglia di bronzo con 47 e 23 +4. Con uno spareggio si è risolta anche la gara delle Giovani Speranze Femminili con Chiara Pignatelli di Ostuni (BR) d’oro con 33/50 e 23/25 +1 ai danni di Sara Carrozzo di Sandonaci (BR), d’argento con 42 e 23 +0. Di bronzo, invece, Veronica Zambon di Pramaggiore (VE) con 38 e 17+3. Gli ultimi due podi della specialità sono quelli degli Esordienti, che al maschile hanno visto in vetta Giuseppe Taschetti di Caltanissetta, oro con 37/50 e 22/25 davanti a Michele Lombardi di Castenedolo (BS) ed a Matteo Sertori di Pisogne (BS), rispettivamente d’argento con 26 e 21 e di bronzo con 36 e 18 +1, mentre al femminile Vittoria Garoppo di Mombello Monferrato (AL), prima con 32/50 e 17/25 +1 davanti a Carlotta Parrotto di Casarano (LE), d’argento con 38 e 17 +0, e Beatrice Lucia Angela Di Maria di Pachino (SR), bronzo con 19 e 7. Passando allo Skeet, il più forte tra la massima qualifica, ovvero quella degli Junior, è stato Andrea Lapucci (Fiamme Oro) di Monsummano Terme (PT), d’oro grazie ad un quasi perfetto 74/75 concretizzato nelle qualificazioni ed un notevole 54/60 nella finale. L’unico a tenere il suo passo è stato Andrea Galardini di Calenzano (FI), d’argento con 66 in qualifica e 53 in finale. Di bronzo Cristian Ghilli di Montecatini Val di Cecina (PI), sul terzo gradino del podio con 65 +3 nelle tre serie di qualificazione e 41/50 in finale. Sulla vetta del podio anche Giulia Basso di Gazzo Padovano (PD), prima tra le Junior femminili con 65/75 e 45/60. Sul secondo gradino si è accomodata Giada Longhi (Carabinieri) di Roccaranieri (RI), entrata in finale con il punteggio di 66/75, migliore del comparto, e poi medaglia d’argento con 43/60. Terza Damiana Paolacci (Fiamme Oro) di Roma, medaglia di bronzo con 57 e 33/50. Complimenti doverosi anche per Manuel Marelli di Gussago (BS), medaglia d’oro tra gli Allievi con 43/50 in qualifica e 20/25 +5 in finale ai danni di Simone Gnali di Barbariga (BS), secondo con 41 e 20 +4. Terzo Damiano Schiavone di Leporano (TA), approdato all’ultimo gradino del podio con 42 e 20 +2. Ultima, ma solo per ordine decrescente, il podio degli Esordienti Maschili sulla cui vetta è arrivato Matteo Bragagli di Pistoia grazie al 40/50 in qualifica ed al 21/25 realizzato nel round conclusivo. Con lui sul podio anche Arturo La Volpe di Montegiordano (CS) e Davide Angerame di Marino (RM). (Fonte FITAV)