TOP-MENU

foto di gruppo

TIRO A VOLO. GRAN FINALE EMIR CUP, ASSEGNATI I TROFEI DI SKEET E TRAP

La Emir Cup ha incoronato le sue Regine ed i suoi Re, assegnando i Trofei per lo Skeet e la Fossa Olimpica e chiudendo ufficialmente l’Italian Open 2020. Nello Skeet Maschile ha vinto uno stellare Elia Sdruccioli (Esercito). Entrato in finale con un quasi perfetto 124/125, ha dovuto spareggiare con l’olimpionico di Rio 2016 Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) per l’assegnazione del dorsale.

Dopo un lunghissimo ed estenuante duello Sduccioli si è preso il numero 1 con +59 a +58 (praticamente una finale, ndr). Nella corsa alle medaglie è stato altrettanto brillante e, dopo aver polverizzato 56 dei 60 piattelli a sua disposizione, si è trovato in un secondo spareggio, questa volta con Domenico Simeone (Fiamme Oro) per aggiudicarsi l’oro o l’argento. Con un altro colpo di reni si è assicurato l’oro con +4 lasciando all’avversario l’argento con +3, mentre la medaglia di bronzo è stata appannaggio di Matteo Chiti (Carabinieri) con 44/50.

Un podio di stelle è stato quello della gara femminile. A meritarsi il massimo degli onori è stata Chiara Cainero (Carabinieri). La Campionessa Olimpica di Pechino 2008 e argento a Rio 2016 ha centrato l’oro battendo con l’ottimo score di 58/60 a 56/60 la slovacca Danka Bartekova, medaglia di Bronzo a Londra 2012 e Membro del Comitato Olimpico Internazionale, che ha chiuso questa parentesi italiano con un meritato argento.

Sul podio per la medaglia di bronzo Diana Bacosi, Campionessa Olimpica a Rio 2016 e Campionessa del Mondo in carica, salita sul terzo gradino con 46/50.

Cainero e Bacosi, insieme a Martina Bartolomei, hanno conquistato anche l’oro a squadra grazie al punteggio totale di 368/375, uno in più dei colleghi uomini.

Passando al Trap, al maschile l’oro se lo è meritato con molta grinta Teo Petroni (Marina Militare), primo sul podio con 44/50 davanti a Riccardo Faccani (Fiamme Azzurre), d’argento con 42/50. La medaglia di bronzo, invece, se l’è messa al collo Alessandro Esposito (Fiamme Azzurre) con 34/40. Sardi è tornato sul podio per celebrare l’oro anche nella gara a squadre, condividendo la vetta con Alessandro Belli (Fiamme Oro) e Giulio Nelli (Fiamme Oro), autori di un totale 356/375.

Nella gara femminile a sollevare il trofeo della Emir Cup è stata Isabella Cristiani (Marina Militare) protagonista di un duello all’ultimo piattello con Alessandra Della Valle. Le due hanno chiuso la finale con un identico 39/50 e hanno proseguito la sfida nello spareggio, vinto dalla Cristiani con un poderoso +5 a 4. Di bronzo Valeria Raffaelli (Fiamme Oro) con 30/40.

Nel Mixed Team di Trap l’oro se lo sono meritati Sofia Littamè (Fiamme Oro) e Lorenzo Soldati (Fiamme Oro), vincitori del medal match per la vetta della classifica in cui hanno affrontato Isabella Cristiani (Marina Militare) e Alessandro Chianese (Marina Militare), regolati con lo score di 39/50 a 35/50. Terza la coppia formata da Valeria Raffaelli (Fiamme Oro) e Alessandro Belli (Fiamme Oro) con un ottimo 45/50.

Si chiude così l’Italian Open 2020 di Trap e Skeet che ha portato in Italia 250 tiratori provenienti di 9 nazioni. “Con questa manifestazione il nostro Paese si è dimostrato, ancora una volta, capofila di questo sport a livello internazionale – ha commentato il Presidente Luciano Rossi che ha accolto nell’impianto tuderte la Governatrice dell’Umbria Donatella Tesei – L’agonismo internazionale è ripartito in piena sicurezza proprio da una delle Nazioni più colpite dalla pandemia, a dimostrazione che possiamo praticarlo rispettando tutte le regole necessarie per interrompere la catena del contagio e contribuendo a far ripartire anche l’economia. Complimenti ai tiratori che si sono distinti ma anche alla mia terra, l’Umbria, che ha saputo accoglierli nel migliore dei modi”. (Fonte FITAV)

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.