TOP-MENU

TIRO A VOLO. GRAN PREMIO UNDER 20

TIRO A VOLO. GRAN PREMIO UNDER 20: 300 GIOVANISSIMI SOTTO IL DILUVIO

Già dalla giornata di domenica 11 marzo sui profli dei giovani tiravolisti circola freneticamente un hashtag: #lapioggianonciferma. È la sintesi più riuscita dell’energia e dell’entusiasmo che hanno profuso a piene mani gli oltre trecento under 20 scesi in lizza per il primo Gran Premio del Settore Giovanile all’impianto di Cieli Aperti di Cologno al Serio (Bergamo). La pioggia incessante che ha bersagliato la struttura lombarda per tutta la giornata, la luminosità ridotta e il freddo non hanno però minimamente scalfito la determinazione dell’armata dei giovanissimi del tiro a volo. Lo ha detto innanzitutto la qualità del responso del campo. Tra gli Juniores del Trap ha vinto Nino Cuomo che in finale ha saputo stagliarsi autorevolmente dopo che le serie di qualificazione avevano promosso al confronto a sei un guizzante Lorenzo Ferrari, autore di 71 bersagli utili, e cinque autori di 70/75: lo stesso Cuomo insieme a Edoardo Antonioli, Edoardo Maifredi, Riccardo Faccani e Piergiuseppe Gaggioli. Il duello conclusivo ha visto Nino Cuomo imporsi su Lorenzo Ferrari per 46/50 a 39. La medaglia di bronzo è andata a Edoardo Antonioli (30/40). Tra le Juniores ha vinto Alessandra Della Valle: la ragazza lombarda non poteva vantare il miglior punteggio di qualificazione (il suo 61 era lo stesso parziale di Gaia Ragazzini, ma avevano fatto meglio le altre qualificate alla finale: Carolina Paganin con 64 e Giulia Grassia, Diana Ghilarducci e Sofia Littamè con 65), ma era crtamente suo il tasso maggiore di aggressiva determinazione nel confronto a sei. Dopo che Sofia Littamè si era fermata al terzo posto a quota 24/40, era Alessandra Della Valle a spuntarla su Giulia Grassia per 39/50 a 38 (nella foto). Tra le oltre cinquanta Giovani Speranze in gara a Cieli Aperti ha vinto Matteo D’Ambrosi: con 67/75 il ragazzo campano ha preceduto Fabio Fiandri (66) e Gabriel Ghisleri (65). Tra i settantuno Allievi è stato invece Gabriele Fabbri a vincere con un 68/75 che ha costretto alle piazze d’onore i 67 di Marco Mangolini e Gabriele Solari. Una gara di buon contenuto tecnico ha dato la vittoria a Giorgia Lenticchia tra le trentotto Allieve: la ragazza umbra ha intercettato il volo di 62 bersagli su 75 e sul podio di Cieli Aperti ha preceduto Martina Grioni (60) e Valentina Melis (59). Il migliore degli Esordienti del Trap è stato Luca Gerri che ha assemblato il punteggio di 62/75. La medaglia d’argento è andata a Cosimo Luca Salinaro con 61 e quella di bronzo a Andrea Cito con 58. Tra le Esordienti è stata invece Maria Renzi a vincere con 46/75 davanti a Martina Stella Chiara Zanetti (39) e Nicole Parigi (36). Terzetto toscano al vertice del podio degli Juniores di Skeet: dopo che i primi step della finale avevano escluso dalla corsa Cristian Ghilli, Matteo Cussigh e Matteo Chiti, la medaglia di bronzo è andata a Niccolò Sodi che si è fermato a 43/50, mentre il duello conclusivo ha premiato Filippo Maria Boncompagni che ha superato Alessandro Calonaci per 53/60 a 51. Senza pensieri l’affermazione di Giada Longhi tra le Juniores: la reatina ha composto un ottimo 70/75 di qualificazione e in finale ha gestito sempre un vantaggio ampio su tutte le avversarie. Escluse Sara Bongini e Giorgia Fancello nei primi step, la medaglia di bronzo è andata a Giulia Basso (30/50) e nel confronto finale Giada Longi ha prevalso agevolmente su Marianna Marrocchini per 47/60 a 39. Bella vittoria di Simone Spina tra gli Allievi: lo skeettista campano ha totalizzato 68/75 come Paolo Micheli e poi ha svettato per 2 a 1 sul toscano in shoot-off. Federico Fravili ha artigliato il bronzo con 67. Damiano Schiavone ha invece vinto tra gli Esordienti: raggiunto a quota 51/75 da Stefano Carbone ha svettato in spareggio per 4 a 3. La medaglia di bronzo è andata a Aaron Candotti (42). Le ragazze e i ragazzi del Settore Giovanile torneranno in pedana tra un mese al secondo Gran Premio in programma a Umbriaverde. (Fonte FITAV)

 

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.