TOP-MENU

foto di gruppo

TIRO A VOLO. GRANDE SUCCESSO PER IL GRAND’EUROPA DI FOSSA UNIVERSALE

È da sempre virtù dell’animo tricolore quello di non arrendersi di fronte alle difficoltà e di cercare al contrario da esse nuovi inizi; è stato questo lo spirito che ha guidato il Gran Premio Internazionale Grand’Europa di Fossa Universale, che nelle giornate di sabato e domenica ha portato 93 tiratori di Fossa Universale sulle pedane piemontesi del Tav delle Alpi. La gara organizzata in seguito alla cancellazione del Campionato Europeo di specialità ha fatto registrare ottimi numeri sia quantitativamente che qualitativamente. Buona la partecipazione di atleti stranieri nonostante le ancor vigenti normative anti Covid-19. L’Italia ha fatto bottino pieno in tutte le categorie partendo dai Senior, dove Massimo Croce con il punteggio di 196 su 200 ha battuto la concorrenza del francese Bruno Barrioz, secondo con 193 e del connazionale Franco Sozzani, terzo con 192. Tra i Veterani è stato Gildo Grondona il più preciso, il suo punteggio finale di 184 gli ha permesso di superare i suoi colleghi Elio Occhetti e Giorgio Bottigella, rispettivamente secondo e terzo con il punteggio di 192. Nei Master podio interamente azzurro, con Marco Vaccari, medaglia d’oro con 187, Giuliano Fabbri, medaglia d’argento con 182 e Giorgio Ravera, medaglia di bronzo con 178. Ottime risposte anche dagli Junior, Gabriele Fabbri è stato il migliore in classifica con 185/200 davanti a Marco Arena (184/200) e Narcis Caccia (176/200). La classifica Eccellenza è stata padroneggiata da Massimo Croce con 196, seguito da Stefano Narducci con 195 e dal francese Bruno Barrioz con 193. Tra i tiratori di 1^ categoria il più preciso è stato Roberto Coppiello con 189, seguito a stretto giro da Roberta Pelosi con 188 e da Santo Plataroti con 186. La classifica di 2^ categoria è stata invece vinta da Simone Rosa che grazie al punteggio di 189 si è guadagnato il gradino migliore del podio superando le performance di Walter Pellegrinetti, secondo con 188 e Sergio Marchini, terzo con 185. Per la 3^ categoria invece è stato lo Junior Marco Arena a meritarsi l’oro con 184, argento per Mario Maiolo con 180 e bronzo per Antonio Luppino con 176. Passando al comparto femminile, ennesima prestazione super di Roberta Pelosi che si è guadagnata la vittoria con l’ottimo risultato di 188, ad insidiarla ci hanno provato Bianca Revello con 186 e Giulia Vernata con 173, senza però riuscire a strapparle la vittoria. In gara anche le squadre, dove gli atleti scelti dal Commissario Tecnico Sandro Polsinelli non hanno fatto rimpiangere le scelte da lui prese. Primo posto ed oro per la squadra ITA MAN, composta da Stefano Narducci, Valerio Vallifuoco e Nicolò Fabbri, i quali con il totale di 576/600, hanno meritato il gradino più alto del podio. Secondo posto per ITA SENIOR (Massimo Croce, Roberto Coppiello e Vittorio Taiola), d’argento con 571. Terzo posto e bronzo per UNIVERSAL, terzetto costituito da Franco Sozzani, Luca Rizzetto e Domenico Chindemi, che con il finale di 549 si è posizionato sul gradino più basso. Soddisfatto il Commissario Tecnico Sandro Polsinelli, che nonostante l’impossibilità di partecipare all’Europeo ha voluto comunque premiare i convocati da lui precedentemente scelti con la maglia azzurra e la partecipazione ad un Gran Premio Internazionale. (Fonte FITAV)

Le foto presenti su La Dea della Caccia sono in parte prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione potranno segnalarlo alla redazione - info@ladeadellacaccia.it - che provvederá prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate.