TOP-MENU

Rossi

TIRO A VOLO. IL MONDIALE DI PARA-TRAP RIMANDATO AL 2021

Il World Shooting Para Sport, emanazione diretta del Comitato Paralimpico Internazionale e massimo organismo mondiale per il tiro paralimpico, ha comunicato ufficialmente alla Fitav la sua decisione di far slittare al 2021 il Campionato del Mondo originariamente programmato dal 22 al 27 settembre 2020.

Nella lettera firmata dal manager Tyler Anderson, il WSPS esprime alla Fitav tutto l’apprezzamento e la sua gratitudine per il supporto ed il continuo lavoro per il movimento del Tiro Paralimpico internazionale. “Quella dell’amico Tyler è una comunicazione che ci aspettavamo anche abbiamo sperato fino all’ultimo che non arrivasse – ha commentato il Presidente Fitav Luciano Rossi – La conferma delle date programmate avrebbe significato la conclusione dell’incubo che abbiamo vissuto in questi mesi e che stiamo ancora vivendo, Seppur in via di miglioramento, la situazione italiana ed internazionale è ancora serie e la movimentazione tra un Paese e l’altro per competizioni sportive internazionali non è ancora in agenda e condividiamo la scelta del WSPS di far slittare al prossimo anno il mondiale. Ovviamente confermiamo la nostra piena disponibilità all’organizzazione”.

“Durante questi mesi concitati ho avuto diversi contatti con il WSPS per valutare la migliore soluzione possibile – ci ha spiegato Emanuela Bonomi Croce, Vice Presidente Vicario della Fitav con delega all’attività paralimpica e madrina del Progetto Paralimpico mondiale – Quella dello slittamento è una decisione saggia che intende salvaguardare la salute dei tiratori e la buona riuscita di un evento importante come la rassegna iridata, evento al quale devono poter partecipare i tiratori di tutto il mondo. Anche a livello nazionale siamo stati costretti a rimandare alcune gare di primo livello come il Campionato Italiano previsto per la fine del mese di maggio al Tav Laterina (AR). Se le condizioni nazionali lo permetteranno e ferma restando la sede, ho intenzione di proporre al Presidente ed al Consiglio Federale lo slittamento della gara nelle stesse date originariamente impegnate dal Mondiale di Lonato”. Dispiaciuto ma contento per il maggior tempo a disposizione per la preparazione tecnica il Commissario Tecnico Benedetto Barberini “Lo stop alle gare ed agli allenamenti imposti dalla pandemia non ci hanno permesso di concretizzare l’avvicinamento al mondiale che avevamo programmato all’inizio dell’anno, quindi siamo contenti di avere tutto il tempo necessario per poterci preparare al meglio”.

Già proiettato al 2021 anche il Presidente del Trap Concaverde di Lonato del Garda (BS) Ivan Carella “Eravamo pronti per quest’anno e lo saremo ancora di più per il prossimo. Siamo orgogliosi che Lonato abbia fatto da culla alla prima Coppa del Mondo ed al primo Mondiale di Para-Trap e ci candidiamo sin da ora ad ospitare tutte le manifestazioni nazionali ed internazionali che la FITAV ed il WSPS vorranno assegnarci per il futuro”. (Fonte FITAV)

,