TOP-MENU

La squadra italiana di Fossa Universale

TIRO A VOLO. L’ITALIA UNIVERSALE REGINA DEL CONTINENTE

La squadra italiana di Fossa Universale guidata dal Commissario Tecnico Sandro Polsinelli si è confermata come una delle più forti del panorama continentale. Impegnato nel 47° Campionato Europeo di specialità, infatti, il team azzurro ha conquistato sei titoli continentali, tre medaglie d’argento e due di bronzo. Ad aver concretizzato il risultato più brillante nell’impianto Gaj di Maribor (SLO) sono stati gli Junior con Andrea Trabucco (Fiamme Oro) di Schio (VI) oro individuale con 186/200 +24 ed oro a squadre insieme a Emanuele Marcello di Vairano Patenora (CE) e Luca Rizzetto di Desio (MI), autori di un complessivo di 550/600. Da applauso anche la prestazione delle Ladies. Sul podio individuale per mettersi al collo la medaglia di bronzo è salita Rachele Amighetti di Costa Volpino (BG),terza con lo score di 183/200, poi arrampicatasi anche sul podio a squadre per la medaglia d’oro ed il titolo di Campionesse Europee insieme a Daniela Mazzocchi di Sangiano (VA) e Bianca Revollo di Calcinato (NS), prime con 545/600. Medaglia individuale e medaglia a squadre sono arrivate anche dalla classifica dei Veterani. In questo caso sul podio individuale è salito Lionello Masiero di Santa Maria di Sala (VE), d0argento con 192/200, accompagnato sul podio a squadre da Gildo Grondona di Genova e da Palmiro Menoni di Lonato del Garda (BS), d’oro con il totale di 556/600. Con l’oro ed il titolo di Campioni Europei è stata premiata anche la prestazione dei nostri Antonio Ansalone di Marcianise (CE), Alessandro Camisotti di Porto Virio (RO) e Nicolò Fabbri di Faenza Ravenna, primi sul podio maschile con 576/600, mentre dell’argento si è dovuto accontentare il trio dei Senior formato da Graziano Borlini di Ardeio (BG), Corrado Pontecorvi di Terni e Franco Sozzani di Trovo (PV), secondi a squadre con 565/600. Infine, tutto italiano il podio dei Master con Marco Vaccari di Novate Milanese, oro con 184/200, Giorgio Ravera di Pietra Ligure (SV), argento con 178/200, e Roberto Nanni di Bellaria (RN), bronzo con 177/200. “Sono davvero soddisfattissimo per il rendimento dei miei tiratori che hanno saputo esprimere tutte le loro potenzialità. Abbiamo combattuto contro i tiratori più qualificati d’Europa, anche Olimpici, ed abbiamo vinto. Le note dell’Inno d’Italia hanno dominato l’intera Cerimonia di Premiazione. Intendo ringraziare il Presidente, Luciano Rossi, l’intera Struttura Federale ed ognuno degli atleti convocati senza dimenticare tutti gli altri partecipanti alle manifestazioni della Fossa Universale”. (Fonte FITAV)